Nba, i risultati del 14 marzo: Miami non sa più perdere. Bene Okc e Denver, cadono Lakers e Jazz

Undici gare disputate in nba nella notte, risultati importanti in chiave playoff soprattutto a ovest dove c’è grande bagarre. Partiamo col successo dei Miami Heat  che a Philadelphia vincono la loro ventesima gara consecutiva e consolidano il primato assoluto nella lega. Mvp della gara Lebron James autore di 27 punti 7 rimbalzi e 8 assist che non lasciano scampo ai Sixers tenuti a galla fino alla fine dai 24 punti di Young.

Vittoria e secondo posto a est per i Pacers, che superano tra le mura amiche senza troppi sforzi i T-Wolves 107-91. Mattatore dell’incontro è stato Roy Hibbert capace di mandare a referto 27 punti e 12 rimbalzi, inutile per Minnesota la doppia doppia da 21 punti e 10 assist di Ricky Rubio. A scivolare al terzo posto a est sono stati i Knicks sconfitti a Denver  e dai 24 punti di Chandler coadiuvato da un ottimo Gallinari (16 pt 3 rimbalzi 3 palle rubate) che consentono ai Nuggets di ottenere la decima vittoria consecutiva. Sorpasso in chiave playoff anche a ovest, dove i Grizzlies sbancano lo Staple Center guidati da un ispirato Gasol (21 pt 4 rimbalzi 5 palle rubate) e mandano i Clippers momentaneamente al quarto posto ad ovest. Mantengono vive le speranze di post-season i Lakers che nonostante la sconfitta ad Atlanta  mantengono l’ottavo posto in virtù della debacle dei Jazz sconfitti 87-110 dai Thunder di Durant in formato mvp protagonista alla Chesapeake Arena con 23 punti e 10 rimbalzi. Mantengono la settima piazza nella western conference i Rockets che hanno avuto la meglio sui Suns grazie a una prestazione di squadra in grado di mandare sei giocatori al referto in doppia cifra. Successo e consolidamento della sesta piazza a est per i Celtics condotti alla vittoria contro i Raptors da Jeff Green (2o pt 3 assist 6 rimbalzi) che cancella gli sforzi di Rudy Gay, migliore tra i canadesi con 19 punti. Perdono malamente i Bulls in casa dei Kings ispirati al successo da un super Evans mvp della gara con 26 punti  5 assist e 7 rimbalzi. Male il nostro Belinelli nemmeno un punto a referto. Negli altri incontri disputati nella notte da sottolineare il successo dei Warriors sui Pistons e di Washington su Milwaukee.

 

NBA I RISULTATI DEL 14 MARZO

Miami Heat-Philadelphia 76ers 98-94

Milwaukee Bucks-Washington Wizards 93-106

Minnesota T-Wolves- Indiana Pacers 91-107

Toronto Raptors-Boston Celtics 88-112

Los Angeles Lakers- Atlanta Hawks 92-96

Phoenix Suns-Houston Rockets 81-111

Utah Jazz- Oklahoma City Thunder 87-110

Chicago Bulls-Sacramento Kings 79-121

New York Knicks-Denver Nuggets 94-117

Memphis Grizzlies-Los Angeles Clippers 96-85

Detroit Pistons-Golden State Warriors 97-105

JRUE HOLIDAY NON HA PAURA DI LEBRON

 

Condividi
Nato a Catania nel 1987, dopo aver conseguito la laurea in Scienze della comunicazione, ha iniziato a collaborare con diversi siti calcistici, occupandosi prevalentemente di calciomercato e calcio internazionale. Email: cbattiato@mondosportivo.it