Moggi: “Inter? Finita la farsa, sono ritornati nel loro alveo naturale”

Luciano Moggi, ormai radiato a vita dal mondo del calcio per i fatti legati allo scandalo di Calciopoli, sfrutta il suo spazio concessogli da “Libero” per esprimere le sue opinioni sull’andamento del campionato. L’ex dg della Juventus ha esordito parlando della lotta scudetto tra le sue due vecchie società: i bianconeri, appunto, e il Napoli. Per la capolista della Serie A, Moggi non ha dubbi: “Il campionato è ormai nelle sue mani e solo lei potrebbe perderlo“; per i partenopei, invece, ha preferito attribuire al tecnico Walter Mazzarri le responsabilità del tracollo in campionato e dell’allontanamento dalla vetta della classifica: “Il Napoli dovrà addirittura guardarsi dalla grande rincorsa del Milan per il secondo posto. Mazzarri dice: ‘Mai parlato di scudetto’. Male mister, il vero comandante deve essere carico di autostima da trasmettere alla truppa – ha aggiunto Moggi – ma se poi è lui il primo a non averne? E mentre i tifosi napoletani sognavano, Mazzarri era il primo a non crederci…“.

L’ex dirigente della Juventus ha poi provveduto a criticare pesantemente l’Inter, cogliendo l’occasione per lanciare una frecciatina a tutto l’ambiente nerazzurro: “Ormai sono 4/5 vecchiarelli che gestiscono la situazione, un allenatore che in certi casi dà l’impressione di non saper prendere neppure gli ordini, un presidente che, all’ennesima bravata di Cassano, sa soltanto dire che il barese è ‘un artista’. Di fronte a ciò non deve meravigliare che i nerazzurri viaggino a 15 punti dalla prima, era questa la loro collocazione naturale prima di Calciopoli, finito il bonus della farsa, non potevano che ritornare nel loro alveo naturale…“.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.