Brasile, campionati statali: bene Santos e Corinthians nel Paulista; Botafogo e Inter portano a casa la prima Taça del Carioca e del Gaúcho

Campionato Paulista di Brasile che entra nel vivo e vede i suoi protagonisti eccellere sempre più: questa settimana guadagnano tre punti Oeste, Botafogo SP, Corinthians, Penapolense, São Bernardo, Santos e Ponte Preta; un punto per União Barbarense e Bragantino, São Paulo e Palmeiras, Mirassol e Guarani, mentre digiunano tutte le altre. La classifica, su cui dominano dall’alto São Paulo e Ponte Preta, vede la battuta di arresto del Mogi Mirim – fermo a 20 punti – mentre riprende quota il Corinthians che, dopo aver collezionato una sequenza di ben cinque risultati neutri, torna prepotentemente alla vittoria. Salgono anche Oeste e São Bernardo, al quarto risultato utile consecutivo. 

Andiamo per ordine. Negli anticipi di venerdì l’Oeste guadagna tre punti battendo in casa per 3-0 un Piracicaba che non oppone resistenza; dopo l’espulsione di Diguinho tra le fila degli ospiti, il match viene deciso tutto all’inizio del secondo tempo con le marcature in sequenza di Dezinho, Serginho e Wanderson, un tris calato dai padroni di casa che non lascia scampo ai dieci di Egert. L’altro anticipo vede, invece, il primo dei tre pareggi di questa settimana Paulista, quello tra União Barbarense e Bragantino, terminato sullo 0-0 senza alcuna rete.

Nella giornata di sabato lo stato di São Paulo ha visto andare in scena tre gare che hanno visto trionfare il Botafogo SP sul Mogi Mirim – due le reti di Nunes per i padroni di casa, entrambe su rigore, come due i cartellini rossi, uno per parte, per Fonseca del Mogi e Fortunato del Botafogo – e, sempre con il risultato di 2-0, il Penapolense sul Paulista – con le reti di Sivinho al 36′ e di Fio al 47′. La gara di certo più attesa e più emozionante delle tre è stata quella disputata tra Corinthians e Ituano, terminata con la vittoria di misura dei padroni di casa per 3-2. Un Corinthians abile a portarsi in vantaggio per ben due volte, salvo poi farsi recuperare il terreno preso grazie alle reti degli ospiti – al 24′ ci pensa Cleber a pareggiare i conti con il gol di Edenilson e al 37′ Luciano porta nuovamente i suoi in parità rispondendo, appena tre minuti più tardi, alla splendida rete di Guilherme arrivata su calcio di punizione. La partita sembrerebbe destinata a spegnersi sul 2-2 ma a tre minuti dalla fine Monteiro regala la gioia definitiva ai tifosi del Corinthians mettendo a segno la quinta rete dell’incontro.

Il Golaço di Guilherme su calcio di punizione

http://www.youtube.com/watch?v=8iFRDZORI18

Giornata ricca di emozioni anche quella di domenica con cui si chiude la settimana del Paulistão. Trionfano in casa il São Bernardo e il Ponte Preta con le rispettive vittorie su Linense – per 2-0 – e São Caetano, battuto per 3-1 e che mostra ancora una volta il momento di crisi che sta attraversando – crisi che si fa sentire anche a livello psicologico come dimostra la doppia espulsione per somma di cartellini subita proprio domenica contro il Ponte Preta. Vince anche il Santos, anche se a fatica, in esterna contro l’Atlético Sorocaba, portando a casa i tre punti con il risultato fermo sul 1-2. I ragazzi di Ramalho, infatti, riescono – seppure orfani del gioiello d’attacco Neymar – riescono a imporsi al Walter Ribeiro di Sorocaba grazie alle reti di Montillo e di André, entrambe giunte nel corso della prima frazione di gioco; l’Atlético reagisce bene aprendo la ripresa con la marcatura di Tiago Marques, ma non riesce poi a trovare il gol del pari e la partita si conclude in favore degli ospiti. Terminano, invece, in parità MissarolGuarani – con il punteggio di 1-1 – e São PauloPalmeiras, pareggio senza reti povero di emozioni e di colpi di scena e in cui gli assi dei padroni di casa sembrano essere decisamente sottotono in una gara che concede agli avversari in più di un’occasione la possibilità di portarsi addirittura in vantaggio.

Il Botafogo RJ si aggiudica, invece, la Taça Guanabara, il primo atto del Carioca di Brasile, espugnando il São Januário e infliggendo al Vasco la sconfitta per 1-0. Le squadre, in semifinale, avevano eliminato rispettivamente Flamengo e Fluminense, due fra i pezzi più grossi della competizione.

Vittoria di misura quella che consegna per la settima volta il Trofeo Guanabara al Botafogo di Oswaldo de Oliveira che al João Havelange strappa la coppa agli avversari al 79′ grazie al rasoterra piazzato da Lucas sugli sviluppi di un cross innescato dall’ottimo colpo di tacco di Clarence Seedorf. I padroni di casa non riescono a trovare la reazione e la Taça si vede assegnata un’altra volta al Botafogo RJ per l’esultanza di giocatori, tifosi e dirigenza.

http://www.youtube.com/watch?v=U9jM1xiTBJ4

A segno anche l’Internacional nel Campionato Gaucho brasiliano che si aggiudica il primo trofeo, la Taça Piratini. Una finale che, a parte il nome, ha avuto davvero poco di una finale, con un São Luiz dominato nettamente dagli avversari, sia nel risultato sia in campo.

Finisce 0-5 per l’Internacional di Porto Alegre, rea di aver pareggiato nell’arco di questa competizione soltanto con il Cruzeiro. Contro il São Luiz gli ospiti sembrano divertirsi mandando a segno Gabriel, D’Alessandro e – allo scadere, con un bel pallonetto – Rafael Moura, il tutto coronato dalla splendida doppietta di Leandro Damião, uomo partita del match.

http://www.youtube.com/watch?v=iQMPZSzCh94

 

 

Condividi
Nasce nel 1986 a Terni. Nel 2010 consegue la laurea in Lettere. La passione per il calcio, unita a quella per la scrittura e per la linguistica lo portano ad avventurarsi nel campo del giornalismo sportivo. Email: dgubbiotti@mondosportivo.it