Zampata di Giaccherini, Juventus-Catania 1-0

Missione compiuta, anche se con fatica. La Juventus conquista i tre punti in casa contro il Catania per 1-0 in zona Cesarini grazie a una rete di Emanuele Giaccherini e approfitta della sconfitta patita dal Napoli contro il Chievo per mettere le mani sul secondo scudetto dell’era Conte.

SI PARTE A RAZZO Partita praticamente a senso unico fino al 15′. I giocatori della Juventus fanno praticamente quello che vogliono, poi quelli del Catania si svegliano. Anche se il dominio è sempre bianconero. Ritmi altissimo, si gioca in velocità. Fra i bianconeri spiccano Asamoah, grintoso dopo un avvio con qualche errore di troppo, Marchisio, Pogba e Pirlo. Nella formazione ospite buone le prestazioni di Bellusci e Gomez, quest’ultimo autentica spina nel fianco per Bonucci. Qualche errore di troppo impedisce alla formazione di casa di arrivare in area: forse un po’ troppa sicurezza da parte dei campioni d’Italia. La Juventus potrebbe passare in vantaggio, ma il palo nega la gioia della rete a Vucinic dopo un’azione un po’ confusa in area. Poco dopo viene espulso Maran, tecnico del Catania, per proteste: voleva una sanzione nei confronti di Bonucci per un fallo su Gomez. Probabilmente le polemiche dell’andata non sono ancora state metabolizzate.

DECIDE LA PANCHINA Nella ripresa cala il ritmo e infatti il Catania riesce a farsi vedere un po’ di più. Giovinco cerca a tratti di fare numeri da circo, senza però essere efficace. Pogba è l’uomo ovunque per la Juventus. Bellusci e Izco si danno un gran da fare per contenere gli assalti avversari e ci riescono egregiamente. La gara non è più spettacolare, qualche bel fraseggio si vede, ma di occasioni ben poche. E il colpaccio della Juventus arriva grazie al vivace panchinaro Giaccherini, entrato da poco. E così la Juventus si cuce un pezzo importante di scudetto sulla maglia ancora una volta grazie a una sostituzione azzeccata da parte di Antonio Conte.

Il tabellino

Juventus-Catania 1-0 (0-0)

Juventus (3-5-2-): Buffon 6; Chiellini 6.5, Bonucci 6, Barzagli 6, Lichtsteiner 6; Asamoah 6 (dal 74′ Giaccherini 6.5) Marchisio 6.5, Pogba 6.5, Pirlo 6; Giovinco 5 (dal 66′ Matri 5.5), Vucinic 5.5 ( dal 76′ Quagliarella sv). A disp. Storari, Rubinho, Peluso, De Ceglie, Marrone, Isla, Padoin, Anelka. All. Conte.
Catania (5-3-2): Andujar 6; Alvarez 5.5, Spolli 6 (dall’85’ Rolin sv), Bellusci 6.5, Izco 6.5; Marchese 6; Biagianti 5.5 (dall’80’ Salifu sv) Lodi 6, Almiron 5.5; Gomez 6 (dall’82’ Cani sv), Castro 5.5. A disp. Frison, Potenza, Sciacca, Augustyn, Ricchiuti, Keko, Barrientos, Terracciano, Doukara. All. Maran.
Arbitro: Giannoccaro.
Marcatore: 91′ Giaccherini.
Note: espulso Maran, ammonti Giaccherini (J), Spolli, Biagianti, Gomez (C).

Condividi
Nata il 7 ottobre 1982 e laureata in Teorie e tecniche della comunicazione mediale, è giornalista professionista. Lavora al quotidiano Il Giorno. Musica, cinema e sport (tranne i motori) sono le sue droghe.