Ci pensa Denis, Atalanta-Pescara 2-1

E’ terminata 2 a 1 la sfida tra Atalanta e Pescara, anticipo della ventottesima giornata del campionato di Serie A. Il Pescara passa in vantaggio con D’Agostino ma i bergamaschi rimontano grazie alla doppietta di Denis. Gli uomini di Bucchi hanno ormai un piede in Serie B.

DENIS TRASCINA L’ATALANTA – Colantuono rinuncia a Cigarini e punta ancora su Livaja in coppia con Denis. Bucchi, all’esordio sulla panchina del Pescara, scegli il 4-3-3 con Sculli e Weiss a supportare Vukusic. La gara inizia su ritmi blandi, le squadre si studiano e pensano prima a difendere il risultato che cercare di segnare il gol del vantaggio. La partita si sblocca a metà primo tempo grazie ad un lampo di D’Agostino: Sculli si invola in fascia e serve il numero 70 biancoazzurro che dal limite lascia partire un bolide che si infila sotto la traversa. L’Atalanta però reagisce subito e dieci minuti più tardi trova il pareggio grazie ad un rigore trasformato da Denis dopo che Bonaventura era stato atterrato da Zanon. La ripresa inizia con la girandola di cambi, Celik e Togni per il Pescara mentre Colantuono inserisce Brienza al posto di uno spento Giorgi. La svolta a venti dal termine: Biondini mette un cross perfetto per Denis che, lasciato colpevolmente solo, stoppa di petto e scarica tutta la sua rabbia alle spalle di Pelizzoli. Vantaggio dell’Atalanta che affossa il Pescara incapace di proporsi in avanti se non con tiri dalla distanza che non impensieriscono Consigli. Finisce dunque 2 a 1 per i neroazzurri che, grazie a questi tre punti, si portano a 33 punti in classifica avvicinandosi così alla salvezza.

Il tabellino

Atalanta-Pescara 2-1 (1-1)

Atalanta (4-4-2):Consigli 6, Raimondi 6.5, Stendardo 5.5, Lucchini 6, Del Grosso 6.5, Giorgi 5 (dal 60′ Brienza 6.5), Radovanovic 5.5, Biondini 6.5, Bonaventura 6.5, Livaja 5.5 (dal 68′ De Luca 6), Denis 7. A disp.: Polito, Frezzolini, Ferri, Contini, Canini, Cazzola, Brivio, Cigarini, Moralez, Brienza, Budan. All.: Colantuono
Pescara (4-3-3): Pelizzoli 6; Zanon 4.5, Kroldrup 5.5 (dal 70′ Bianchi Arce 6), Cosic 6, Bocchetti 6; Blasi 5.5, D’Agostino 6.5 (dal 46′ Togni 5.5), Cascione 6; Sculli 6, Vukusic 5.5, Weiss 5.5 (dal 62′ Celik 6). A disp.: Perin, Caprari, Balzano, Quintero, Bjarnason, Caraglio, Abbruscato. All.: Bucchi
Arbitro: Celi.
Marcatori: 24′ D’Agostino (P), 33′ rig. e 64′ Denis (A).
Note – Ammoniti: D’Agostino (P); Stendardo, Bonaventura, De Luca e Biondini (A). Espulsi: Colantuono (A).

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it