Napoli, Mazzarri: “Non guardiamo gli altri, cerchiamo di vincerle tutte”

Alla vigilia della sfida di campionato valida per la 28/a giornata di Serie A, ChievoVerona-Napoli, mister Walter Mazzarri ha risposto alle domande dei giornalisti nella consueta conferenza stampa. Queste le parole:

Sulla partita con il Chievo: “Dobbiamo continuare ad andare avanti con il nostro percorso, cercando di vincere tutte le partite. Il Chievo è una squadra temibile, anche se in quest’ultimo periodo ha avuto un periodo negativo. Sicuramente farà una partita d’attesa, come ha fatto anche la Juventus. Se lo hanno fatto i bianconeri, sicuramente lo faranno anche le altre squadre, segno che quando il Napoli attacca fa paura. Dobbiamo stare attenti alle ripartenze del Chievo, sono temibili sotto questo punto di vista”.

Su Cavani: “L’ho visto bene, come lo avevo visto bene contro la Juventus. Manca solo il gol, spero che continui a giocare per la squadra per portare a casa il risultato”.

Sulle polemiche arbitrali: “Non voglio parlare di questo, farò le mie considerazioni solo al termine della stagione”.

Sulla crisi di risultati: “Nelle ultime 10 gare abbiamo fatto 5 vittorie e 5 pareggi, su campi difficilissimi come quelli della Lazio e della Fiorentina. Abbiamo una media di due punti a partita, il miglior rendimento del Napoli”.

Sul campionato: “Io penso solo alla gara con il Chievo, alla fine si tireranno le somme. È normale che una superpotenza come il Milan si sia avvicinata, segno che il campionato del Napoli è straordinario. Noi ce la giocheremo fino alla fine, speriamo di arrivare più avanti possibile”.

Sulla lotta scudetto: “Spero che il vento cominci a girare. Le ultime gare determinanti? Sono tutte importanti, sono tutte finali da qui fino alla fine”.

Sulla difesa: “Rolando è incappato in due partite pessime della squadra, dove lui è stato il migliore. È un grande giocatore, ha fatto molto bene quando chiamato in causa”.

Sulla formazione: “Abbiamo diverse possibilità, proprio per disorientare l’avversario”.

Su Pandev: “Non segna da 5 mesi? Vero, ma è spesso stato determinante nel gioco. Per me ha fatto bene, sono contento”.

Su Radosevic : “È stato preso in ottica futura, è un giovane molto interessante. Al momento deve solo ambientarsi, il prossimo anno sarà utilissimo”

Il tecnico degli ‘azzurri’ a una domanda di Gianluca Monti de ‘La Gazzetta dello Sport’ si è rifiutato di rispondere, commentando:

“A lei e al suo capo non rispondo, tanto stravolgete tutto quello che dico. Rispondetevi da soli”.

fonte: tmw, calciomercato.it

Condividi
Nato a Terracina il 1º Agosto 1985, ama il calcio e i numeri 10 che sin da bambino hanno condizionato la sua vita. Alla sua prima collaborazione con una testata sportiva. Dal 2011 vive a Barcellona. Email: aiacomino@mondosportivo.it