Basket femminile, Final Four di Coppa Italia

I valori del campionato vengono perfettamente rispettati. Schio batte Umbertide come da pronostico nonostante le umbre siano state in partita a lungo, mentre la bestia nera Lucca batte per la terza volta quest’anno su altrettanti incontri ufficiali Parma.

Se si conta anche il Memorial Pallavicino son quattro. Le gialloblù quest’oggi non sono proprio riuscite ad esprimere il proprio gioco subendo quello delle toscane sin dal primo minuto. Procaccini parte col quintetto standard, ma probabilmente si aspetta una partita come le precedenti ed invece sono Ruzickova ed Andrade a fare i maggiori danni. Nei precedenti erano invece rimaste quasi all’asciutto.

La prima è sicuramente la MVP del match con 24 punti 3 32 di valutazione. Fra le ducali la miglior marcatrice sono Battisodo e Zara con 13 punti, ma le loro segnature sono arrivate quasi tutte nel finale quando le sorti erano oramai segnate. Il primo quarto termina 25 a 18 ed è il migliore delle parmensi. L’inizio del secondo è devastante.

Lucca scava un solco che porta le padrone di casa avanti di 19 punti. Poco dopo il coach crociato si becca anche un tecnico per proteste. Dal 37 a 18 si arriva al 43 a 25 dell’intervallo lungo. Alla ripresa, dopo uno stop per soccorrere uno spettatore, le fila del discorso sono le medesime con Lucca che comanda i giochi e Parma che arranca. 61 a 39 all’ultimo minitempo.

Nei primi istanti dell’ultima frazione tocca al tecnico della Gesam a vedersi affibbiato un fallo tecnico per proteste. Assurdo perché in vantaggio di 20 punti. Poi chiama anche timeout a sette minuti dalla sirena. E così si va fino alla fine. Lucca vince meritatamente 77 a 62. Una chiave di lettura sono sicuramente il computo dei rimbalzi: 44 a 24. Eloquente.

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it