VIDEO – Copa Libertadores: Deludono Boca, Corinthians e Fluminense. Il Tigre vince all’ultimo respiro

Pazza Libertadores, quante sorprese regali! Nella tre giorni di calcio sudamericano è accaduto più o meno di tutto: dalla caduta degli dei alle sofferenze inaspettate delle superfavorite del torneo. Tra colossi del Sudamerica e piccole realtà di provincia, oltre il campo e sugli spalti. Tra un gol che lascia senza fiato un intero popolo e un pallone che suscita emozioni contrastanti in poche frazioni di secondo. Il Boca Juniors perde in casa contro il Nacional, Fluminense e Sao Paulo non vanno oltre i pareggi interni. La “U” de Chile sbanca Rosario e il Corinthians viene sorpreso in Messico. Il Sudamerica in tutta la sua essenza. Tra gol, sorprese e follie di ogni genere.

BOCA JUNIORS-NACIONAL 0-1 (0-1)

http://www.youtube.com/watch?v=qKYE8SUnm1A

Un gol del centrale difensivo dell’Uruguay, Andrès Scotti, permette al Nacional di Montevideo di far suo il “Clasico Rioplatense” contro il Boca Juniors. La “Bombonera” viene profanata per la seconda volta consecutiva in partite internazionali, e dopo il Toluca, questa volta gli uruguayani colpiscono mortalmente gli “Azul y Oro”, complicando ancor di più i piani di passaggio del turno degli uomini di Bianchi. Uno stacco di Scotti in mezzo alle statue di sale della difesa boquense, poi tanta difesa e un pizzico di fortuna, così la squadra charrua ha ipotecato il successo. Il ritorno di Riquelme, unito alla discreta prova di  Erviti, non è bastato agli argentini, apparsi scarichi fisicamente e poco lucidi dal punto di vista tecnico. A fine partita, laconico il commento del portiere “Xeneizes” Agustin Orion: ” non ricordo un’altra partita giocata cosi male, senza mordente e garra. Il Nacional ha meritato la vittoria, non soffrendo praticamente mai”. Per Bianchi e i suoi a questo punto si aprono scenari inattesi e tutt’altro che positivi in vista del prosieguo della stagione: il tanto bistrattato Final ( dove il Boca ha racimolato quattro punti in altrettante sfide) potrebbe diventare presto l’ancora di salvezza dell’intera stagione.

SAO PAULO-ARSENAL DE SARANDI 1-1 (1-0)

http://www.youtube.com/watch?v=kvIdy8JANb8

Jadson crea e incanta, Campestrini para l’impossibile e la dea bendata bacia l’Arsenal. In pillole, la frizzante e divertente sfida del “Morumbi” può essere riassunta in questo modo. Gli argentini arrivavano in Brasile con l’obbligo di mettere in cascina punti, dopo le due deludenti sconfitte contro The Strongest e Atletico Mineiro. La squadra di Ney Franco, invece, sospinta da cinquantamila tifosi e da un Jadson straordinario, ce l’ha messa proprio tutta, ma si è scontrata con il muro eretto da Cristian Campestrini, da anni ormai uno dei portieri più affidabili dell’intero panorama albiceleste; e quando il portiere dell’Arse non ci ha messo una pezza, ci hanno pensato i legni, per ben tre volte a fermare i paulisti. Dopo il vantaggio all’ultimo secondo del primo tempo dallo scatenato Jadson, il rigore in apertura di ripresa di Dario Benedetto ha fissato il risultato sulla parità. Con questo punticino gli uomini di Alfaro si rilanciano in classifica, e possono guardare con rinnovato ottimismo il girone di ritorno, che li vedrà impegnati due volte in casa ( con The Strongest e proprio Sao Paulo). Ottiene il quarto punto il “Tricolor”, e complica in parte il proprio cammino. Ma solo in parte, soprattutto alla luce delle prestazione offerta e dell’inquantificabile talento a propria disposizione.

TIGRE-PALMEIRAS 1-0 (0-0)

La beffa arriva nel finale. L’ultimo pallone della sfida è fatale per il Palmeiras, team che avrebbe meritato il successo per la produzione offensiva, e invece si è ritrovato sconfitto da un gol in mischia di Penalba. Con questo prezioso successo il “Matador” di Victoria rientra in corsa per il passaggio del turno, approfittando del pareggio contemporaneo del Libertad contro lo Sporting Cristal (2-2).

Nelle altre gare del terzo turno, da segnalare la sorprendente sconfitta del Corinthians di Pato in casa del Tijuana e il successo dell’Atletico Mineiro di Ronaldinho e Jo contro i boliviani del The Strongest per 2-1.

Girone 1

Boca Juniors-Nacional 0-1 20′ Scotti (N))

Toluca-Barcelona SC 1-1 35′ Diaz (B), 82′ Tejada (T)

Girone 2

Libertad-Sporting Cristal 2-2 24’e 65′ Avila (S), 68′ Benitez (L), 88′ Nunez (L))

Tigre-Palmeiras 1-0 94′ Penalba (T))

Girone 3

Atletico Mineiro-The Strongest 2-1 56’Jo (A), 74′ Ronaldinho(A), 93′ Melgar (T))

Sao Paulo-Arsenal de Sarandi 1-1 45′ Jadson (S), 48′ Benedetto (A))

Girone 5

Itujuana-Corinthians 1-0 65′ Gandolfi (I))

Millonarios-SanJosè 2-1 17′ Ulloa (M), 45′ Saucedo (S), 82′ Renteria (M))

Girone 6

Cerro Porteno-Santa Fè 1-2 44′ Fabbro (C), 58′ e 78′ Perez su rigore

Girone 7

Newell’s Old Boys-Universidad de Chile 1-2 4′ Marino (U), 16′ Aranguiz (U), 45′ Scocco (N))

Olimpia Asuncion-Deportivo Lara 2-2  32′ e 48′ Gamara (O), 71′ Fernandez (D), 86′ Torrealba (D))

Girone 8

Fluminense-Huachipato 1-1 31′ Fred (F), 71′ Nunez (H))

Gremio-Caracas 4-1 16′ Barcos (G), 38′ Werley (G), 52′ e 73′ Ze Roberto (G), 61′ Sanchez (C))

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma. Email: lsavarese@mondosportivo.it