Udinese, Di Natale e il futuro: “A giugno…”

Si racconta alla Gazzetta dello Sport il capitano e simbolo dell’Udinese Antonio Di Natale il quale parla del suo futuro prossimo spaventando non poco i sostenitori friulani: “Mi pesano gli allenamenti anche se la partita mi diverte ancora molto. Ora penso alle undici partite che mancano che sono undici finali poi a giugno valuterò la soluzione migliore”. Ipotesi ritiro dunque per Totò che già lo scorso anno aveva lasciato intendere una certa volontà di appendere le scarpette al chiodo.

Il desiderio del bomber, autore di 168 gol in serie A, è sicuramente quella di insegnare calcio ai bambini ma per ora non ci pensa. L’obiettivo è di entrare in Europa League con l’Udinese raddrizzando una stagione non esaltante ma che potrebbe concludersi con dei buoni risultati. E poi chissà se ci sarà un ulteriore ripensamento e continueremo a vedere il napoletano simbolo di Udine segnare gol a grappoli, magari mettendo nel mirino  i 188 gol di Alessandro Del Piero in serie A.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.