VIDEO – Copa Libertadores: il Newells cade in casa, il Grêmio vola; bene Emelec e Millonarios, San José fanalino di coda

Serata all’insegna delle emozioni in cui non manca qualche colpo di scena, quella che ha aperto nuovamente le danze nella fase a gironi della Copa Libertadores 2013. A sorpresa – e non per la prima volta – l’Universidad de Chile continua a impartire gratuitamente lezioni di calcio e in questa occasione a farne le spese è il Newells Old Boys di Gerardo Martino che cade sotto i due pesanti colpi dei cileni proprio fra le mura amiche. Intanto vola alto il Grêmio di Luxemburgo che batte per 4-1 i venezuelani del Caracas portandosi in testa alla classifica del gruppo 8 assieme ai cugini del Fluminense. Vincono anche Emelec e Millonarios rispettivamente contro il Deportes Iquique e il San José, che – oramai fanalino di coda nel proprio girone – vede sempre più allontanarsi la speranza di un prosieguo in Copa Libertadores. Un punto ciascuno, invece, per i paraguaiani dell’Olimpia Asuncion e i venezualani del Deportivo Lara.

NEWELLS OLD BOYS – UNIVERSIDAD DE CHILE 1-2 (1-2)

http://www.youtube.com/watch?v=X6fqD6q8r_Q

Trasferta ricca quella dei cileni dell’Universidad che dalla terra argentina riportano a casa addirittura tre punti grazie allo splendido gol in apertura di Marino e al rigore trasformato da Aranguiz che gli valgono la vittoria per 2-1 contro i padroni di casa del Newells che si ritrovano così improvvisamente in fondo alla classifica del Gruppo 7. I cileni volano, invece, indisturbati in prima posizione a quota 6. La prima marcatura degli ospiti arriva appena al 4′ grazie ad una splendida azione corale dei cileni che riescono a portarsi poi sul fondo e mettere in mezzo la palla, abilissimo Marino ad addomesticarla e piazzarla poi in porta. Gli Old Boys cercano subito una risposta ma al 14′ Ubilla riesce a portarsi avanti di testa la palla lanciatagli da un compagno e arrivato in area va a terra in seguito a un contatto con Casco, l’arbitro non ha dubbi e concede un calcio di rigore che può dar adito – a dire il vero – a qualche perplessità; dal dischetto va Aranguiz e realizza lo 0-2. Il doppio colpo è veramente duro da digerire ma i padroni di cosa non si lasciano scoraggiare e provano a riaprire la partita, prima al 24′ con un bell’aggancio in area di Tonso, sombrero all’avversario e conclusione in porta che trova però attento Herrera, poi, riunscendoci, con un calcio di punizione allo scadere del primo tempo di Scocco che, dopo aver fintato un cross in area, va direttamente alla conclusione in porta trovando impreparato l’estremo difensore avversario. La ripresa lascerebbe presagire ancora tante emozioni e altri gol ma la partita, complice l’espulsione di Heinze al 70′ nelle fila rossonere e la buona tenuta dei cileni si chiude proprio sul 1-2 con l’ultimo tentativo di Scocco in rovesciata che al 94′ trova ancora Herrera sulla traiettoria.

OLIMPIA ASUNCION – DEPORTIVO LARA 2-2 (1-0)

Occasione persa per l’Asuncion che in apertura della seconda frazione di gioco si trova con due reti di scarto sugli avversari, salvo poi farsi recuperare dai venezuelani del Lara terminando la gara sul 2-2, con un punto che sa di dolce per gli ospiti, sicuramente di amaro per i padroni di casa. Gol spettacolari quelli di entrambe le formazioni: si parte con l’Olimpia che al 31′ trova in area Ferreyra che, spalle alla porta, si inventa uno splendido assist di esterno destro per l’entrante Bareiro che in mezza scivolata mette in rete. Al 48′ è ancora Bareiro a centrare la porta con uno splendido tiro da fuori area che si insacca sotto la traversa ed è 2-0. La partita sembrerebbe pienamente nelle mani dei paraguaiani ma gli undici di Saragó non ci stanno e al 70′ accorciano le distanze sugli sviluppi di un’azione viziata forse da un fallo non fischiato ai danni dei padroni di casa; a mettere la firma sulla marcatura è Fernandez. Le emozioni non sono finite perché a cinque minuti dalla fine gli ospiti riescono addirittura a trovare il pareggio grazie al bel tiro al volo di Torrealba su splendido assist del compagno che scavalca tutta la linea difeniva.

GREMIO – CARACAS 4-1 (2-0)

http://www.youtube.com/watch?v=PVvCyCBpTwg

Dilaga, invece, il Grêmio di Luxemburgo che trova una splendida vittoria sui venezuelani del Caracas per 4-1, con un poker coronato dalla bella doppietta di Ze Roberto. La prima rete verdeoro porta la firma di Barcos che sfrutta il clamoroso errore del portiere avversario a cui sfugge una palla apparentemente semplice dalle mani; poi Vargas si diverte a fare un po’ di allenamento in area con i birilli ma non trova lo specchio della porta e al 38′ i brasiliani aumentano il vantaggio grazie al colpo di testa di Werley su calcio d’angolo. La ripresa si apre all’insegna del calcio spettacolo con lo splendido gol di Ze Roberto che al 51′ – pescato in area da un bel filtrante del solito Barcos – salta il portiere e deposita in rete. Otto minuti dopo un colpo di testa di Sanchez riaccende le speranze ormai assopite dei venezuelani, speranze, però, stroncate di nuovo dal poker calato al 71′ dai padroni di casa ancora ad opera di Ze Roberto che deposita in rete su cross di Para. Finisce 4-1 allo stadio Arena do Gremio.

MILLONARIOS – SAN JOSE 2-1 (1-1)

http://www.youtube.com/watch?v=1enGsXIzPgw

Vincono anche i colombiani del Millonarios tra le mura amiche battendo per 2-1 i boliviani del San José. La prima occasione arriva al 11′ proprio in favore degli ospiti che non riescono a concretizzare una bella costruzione di gioco; tre minuti dopo siamo nell’area di rigore avversaria ma anche qui l’occasione sfuma dai piedi dei padroni di casa con Montero che stoppa in area e va al tiro colpendo il palo e Renteria che non riesce a ribattere a rete. La prima marcatura arriva per i colombiani al 16′ con un bel colpo di testa di Franco su calcio d’angolo; al 28′ Lampe si oppone al raddoppio dei padroni di casa su calcio di punizione e poi ancora su un tiro da fuori di Blanco. In chiusura di primo tempo gli ospiti riescono a trovare il pareggio con un bel gol di Saucedo che dopo aver ricevuto palla in area si ferma e – rischiando anche qualcosina – finta su portiere e difensore e poi lo scavalca con un mezzo pallonetto su cui in quattro della difesa azzurra non riescono a intervenire. Seconda frazione di gioco molto combattuta che vede però i padroni di casa spingere di più e – dopo un paio di salvataggi miracolosi di Lampe – trovare all’80′ il gol vittoria con Renteria.

EMELEC – DEPORTES IQUIQUE 2-1 (0-0)

Altra partita molto combattuta, quella tra gli equadoregni dell’Emelec e i cileni del Deportes Iquique, terminata sul 2-1. Equilibrio che si riflette in un primo tempo senza marcature; la prima rete, infatti, arriva da calcio d’angolo in favore dei padroni di casa soltatnto al 56′ con il colpo di testa di de Jesus. Al 75′ il club dell’Ecuador trova il raddoppio con una palla deviata che arriva tra i piedi di Angulo: da sotto porta non può sbagliare ed è 2-0. Stupenda la rete del solito Villalobos che al 79′ riceve palla su lancio lungo, stop di petto con cui si porta avanti smarcandosi del portiere e tiro in porta al volo; le speranze riaccese dalla marcatura cilena non bastano però a cambiare il risultato finale. Finisce 2-1 all’Estadio George Capwell.

 

 

Condividi
Nasce nel 1986 a Terni. Nel 2010 consegue la laurea in Lettere. La passione per il calcio, unita a quella per la scrittura e per la linguistica lo portano ad avventurarsi nel campo del giornalismo sportivo. Email: dgubbiotti@mondosportivo.it