Premier League, 28/a giornata: Manchester United a valanga, gran colpo QPR

Premier League, 28esima giornata, alla vigilia della settimana di Champions League, e il Manchester United non fallisce. Qualche modifica di formazione per Sir Alex Ferguson, in vista della salita del Real Madrid martedì, che non impedisce ai Red Devils di battere il Norwich 4-0, in una sfida che si chiude definitivamente nella fase finale del secondo tempo, quando i padroni di casa affondano i colpi e portano a casa la partita. Grande pomeriggio per Kagawa, che mette a segno una tripletta e diventa il primo calciatore asiatico della storia della Premier League a riuscire nell’impresa.

Per la parte “rossa” di Manchester il vantaggio in vetta diventa di +15 sui cugini del City, di scena lunedì sera al Villa Park contro l’Aston Villa. Risponde bene, invece, il Chelsea, dopo le pesanti dichiarazioni di Benitez durante la settimana, con una solida vittoria per 1-0 contro il WBA. I Blues tornano momentaneamente al terzo posto, in attesa del derby del nord di Londra domani pomeriggio, tra Tottenham e Arsenal.

Ottime vittorie di EvertonSwansea, rispettivamente 3-1 contro il Reading e 1-0 sul Newcastle. Per i Toffees di Moyes continua la caccia alla qualificazione europea, al momento a -2 (sempre in attesa del derby domani), mentre per chi l’Europa l’ha già conquistata vincendo la Coppa di Lega, lo Swansea, la classifica dice ottavo posto e massima tranquillità. Reading e Newcastle, invece, si ritrovano con sconfitte abbastanza pesanti e la classifica torna ad essere preoccupante: i Royals a -1 dalla salvezza e i Magpies di nuovo con lo sguardo alle proprie spalle, soltanto a +6 sulla terz’ultima.

In ottica zone retrocessione è invece sorprendente il colpo del QPR, che va a vincere 2-1 a Southampton, in quello che era uno scontro diretto quasi dentro/fuori per gli uomini di Redknapp. Gli Hoops risalgono e si ritrovano a -4 dalla salvezza, grazie anche alla marcia lenta delle avversarie, e fanno ricadere il Soton nella lotta per evitare la Championship.

Sabato
Chelsea-WBA: 1-0 (28′ Ba)
Everton-Reading: 3-1 (42′ Fellaini (E), 59′ Pienaar (E), 66′ Mirallas (E), 84′ Robson-Kanu (R))
Manchester United-Norwich: 4-0 (45′, 76′ e 87′ Kagawa, 90′ Rooney)
Southampton-QPR: 1-2 (14′ Remy (Q), 45′ Ramirez (S), 77′ Bothroyd (Q))
Stoke-West Ham: 0-1 (45′ Collison)
Sunderland-Fulham: 2-2 (16′ rig. Berbatov (F), 35′ Riether (F), 37′ rig. Gardner (S), 70′ Sessegnon (S))
Swansea-Newcastle: 1-0 (85′ Moore)
Wigan-Liverpool: 0-4 (2′ Downing, 18′, 34′ e 49′ Suarez)

Domenica
Tottenham-Arsenal: 2-1 (37′ Bale (T), 39′ Lennon (T), 51′ Mertesacker (A))

Lunedì
Aston Villa-Manchester City

PER VEDERE LA CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.