Bari, tre punti d’oro: Caputo-gol, i galletti espugnano Vicenza

Freccia inserita e sorpasso servito. Il Bari espugna il Menti di Vicenza e lascia al terzultimo posto i veneti, ancora sconfitti davanati al proprio pubblico.

GALLETTI SUBITO AVANTI – 4-4-2 per i ragazzi di Dal Canto con Ciaramitaro in cabina di regia e la coppia Bojinov-Malonga in attacco. Torrente opta per il solito 4-3-3 con Iunco-Caputo-Ghezzal a comporre il tridente offensivo. Parte decisamente meglio il Bari che dopo appena 5 minuti è già in vantaggio. Sciaudone mette al centro dall’out mancino, Bremec pasticcia con Castiglia e Caputo è lesto a segnare a porta vuota. I pugliesi sembrano avere in mano il pallino del gioco ma nella seconda parte della prima frazione la squadra di Dal Canto inizia ad attaccare.

BLANDA REAZIONE – Al 26esimo, Ciaramitaro colpisce con il mancino il cross di Semioli ma la sfera termina di poco a lato. Ancora Ciaramitaro 5 minuti dopo cerca la super giocata: controllo di petto e girata volante che viene però mandata in corner da un reattivo Lamanna. Nella ripresa il ritmo è ancora alto con il Vicenza che spinge per trovare il pari ma al 13esimo Bremec salva il risultato e tiene le speranze vive per i veneti respingendo la botta mancina di Caputo. Dal Canto vede che i suoi sono stanchi e cambia Malonga con Giacomelli e Tiribocchi con Bellazzini: proprio il Tir troverebbe il pareggio al 28esimo ma la rete viene annullata giustamente per fuorigioco. Non si può parlare di gol annullato invece a 40 secondi dal novantesimo, perché sul mancino di Bojinov il gioco è fermo per il fallo del bulgaro su Ceppitelli.

VITTORIA BARI – I tre minuti di recupero iniziano con l’espulsione di Caputo ma anche l’inferiorità numerica non serve a Dal Canto che trova la sua terza sconfitta su trein casa. Il Bari esulta e torna a vincere dal lontano 26 dicembre, in trasferta addirittura dal 17 novembre. Tre punti fondamentali per i pugliesi che scavalcano proprio il Vicenza adesso terzultimo ma per la squadra di Torrente l’incubo è molto lontano dalla fine.

VICENZA-BARI 0-1
MARCATORE: 5′ Caputo (B)
Vicenza (4-4-2): Bremec; Brighenti, Camisa, Martinelli, Laczko; Semioli (81′ Padalino), Castiglia, Ciaramitaro, Bellazzini (73′ Tiribocchi); Malonga (66′ Giacomelli), Bojinov.
A disposizione: Coser, Di Matteo, Milanovic, Cinelli. Allenatore: Dal Canto.
Bari (4-3-3): Lamanna, Sabelli (67′ De Falco), Ceppitelli, Dos Santos, Ristovski; Defendi, Polenta, Sciaudone; Ghezzal, Caputo, Iunco.
A disposizione: Pena, Altobello, Aprile, Fedato, Galano, Tallo. Allenatore: Torrente.
Arbitro: sig. Mariani di Aprilia.
Note – Spettatori: 8322. Ammoniti: Ristovski (B), Ghezzal (B), Ceppitelli (B), Dos Santos (B), Iunco (B), Ciaramitaro (V), Camisa (V). Espulso al 92′ Caputo (B) per doppia ammonizione. Angoli: 2-3. Recuperi: 0′ pt, 3′ st.

Condividi
Gli articoli di Alberto Santi pubblicati su MondoPallone.it.