Nba, i risultati del 1 marzo: Bryant trascina i Lakers, Paul e i Clippers superano Indiana.

Tre gare disputate nella notte, vincono le franchigie angelene, bene anche Chicago. Successo convincente per cp3 (29 pt 8 assist 6 rimbalzi) e comapgni su uno campi dei più difficili della lega come quello di Indiana, condizionati dall’assenza dello squalificato Hibbert. Insufficienti in casa Pacers i 22 del solito David West, i Clippers mantengono il terzo posto a ovest e puntano i Thunder di Durant a sole tre vittorie di distanza.

Vincono, convincono e rincorrono l’ottavo posto a ovest i Los Angeles Lakers (29-30) che allo Staple Center superano senza troppe difficoltà i Minnesota T-Wolves tenuti a galla fino a pochi minuti dalla fine dalla prestazione di Ricky Rubio capace di mandare a referto 13 punti 13 assist e 8 rimbalzi, inutili però contro lo strapotere del black mamba Bryant, mattatore del match con 33 punti 5 rimbalzi e 5 assist. Tremano Houston e Utah ormai nel mirino dei gialloviola di D’Antoni, per i Wolves alla quarta sconfitta di fila i playoff sono ormai una chimera. Vittoria sofferta ma ottenuta grazie a un incredibile Noah per i Chicago Bulls tra le mura amiche contro i Sixers. Il centro francosvedese è stato in grado di mandare a referto 23 punti 21 rimbalzi e ben  11 stoppate, 6 punti invece per il nostro Belinelli unico italiano impegnato nella notte.

 

NBA I RISULTATI DEL 1 MARZO

Los Angeles Clippers-Indiana Pacers 99-91

Minnesota T-Wolves-Los Angeles Lakers 94-116

Philadelphia 76ers-Chicago Bulls 82-93

KOBE BRYANT DALLA LINEA DI FONDO

LA NOTTE MAGICA DI NOAH

RUBIO E LA SUA CONCEZIONE DI ASSIST

Condividi
Nato a Catania nel 1987, dopo aver conseguito la laurea in Scienze della comunicazione, ha iniziato a collaborare con diversi siti calcistici, occupandosi prevalentemente di calciomercato e calcio internazionale. Email: cbattiato@mondosportivo.it