MundoCanteras – La cantera del “sottomarino giallo”: Villarreal CF

Nel quinto appuntamento sulle migliori canteras di Spagna restiamo nella regione della puntata precedente, nella Comunitat Autonoma de Valencia ma in provincia Villarreal_cf-logodi Castellón, dove nasce una cantera di primo livello nonostante in questa stagione militi nella seconda divisione spagnola. Parliamo ovviamente del “Sottomarino Giallo“: il Villarreal Club de Fútbol.

Fondato il 10 marzo 1923 con il nome di Club Deportivo Villarreal, subì successivamente una fusione con il Club Atlético Foghetecazil nel 1946, dando così origine alla denominazione attuale. I successi della squadra sono tutti recenti. Infatti, dopo anni di anonimato nelle serie inferiori spagnole, nella stagione 1997/98 il club approda per la prima volta nella Liga BBVA al Santiago Bernabéu contro il Real Madrid.

VillarrealCF-piñaA fine campionato il Villarreal retrocede, ma dopo solo un anno torna tra le grandi. Nel il 2003 vede la conquista del primo titolo europeo, la Coppa Intertoto e nella conseguente Coppa UEFA arriva sorprendentemente alle semifinali. Nell’estate del 2004 la squadra, guidata dal nuovo tecnico Manuel Pellegrini, centra il secondo successo in Coppa Intertoto e arrivò sino ai quarti della Coppa UEFA nel 2004/05. In cinque anni il Villarreal ha scalato le classifiche, diventando una protagonista del panorama calcistico spagnolo e affermandosi anche a livello europeo. Dai primi piazzamenti ai vertici nella Liga BBVA alla semifinale di Champions League contro l’Arsenal, tutti apprezzarono il bel calcio della “squadra in giallo“.

Giuseppe Rossi, l’italo-americano, fu uno dei protagonisti assoluti di questa storia recente; nella stagione 2010/11 realizza 32 gol stagionali in tutte le competizioni e diventa il miglior marcatore della storia del Villarreal; Diego Forlán l’uruguayano che nel 2005 vinse con 25 reti la classifica marcatori e la Scarpa d’oro per poi passare alle imprese con l’Atlético Madrid negli anni seguenti; Santiago Cazorla che debuttò nel 2003 con la maglia gialla fino al 2011, ora titolareVillarreal-CF musacchio-senna nell‘Arsenal e neo campione d’Europa con la Spagna; il portiere Pepe Reina che giocò per tre stagioni prima di approdare a Liverpool; Marcos Senna l’attuale capitano, il brasiliano naturalizzato spagnolo che dal 2002 non ha più abbandonato la casacca del Villarreal; Borja Valero il regista bravo in fase di costruzione, ma abile anche in interdizione, ora in forza alla Fiorentina.

La storia recente, invece, parla con ben altri toni. Nella scorsa stagione il Villarreal è retrocesso dopo 12 anni nella seconda divisione spagnola, creando di conseguenza una “diaspora” dei migliori talenti a disposizione. La tragica morte di Manolo Preciado, che era stato chiamato ad allenare la squadra ad inizio stagione, sembra infierire ulteriormente sulla situazione del club. Nonostante tutto la società ha saputo sempre rinnovarsi, credendo in quei giovani talenti che l’hanno portata a competere ai vertici europei, credendo in quella forza e freschezza che hanno incantato l’Europa negli ultimi anni.

Villarreal y niñosAllo stadio Madrigal in questo periodo possiamo apprezzare i talenti di canterani come Diego Mariño (1990) il portiere attuale, canterano nel giro della nazionale U-21 spagnola; Joan Oriol (1986) il terzino sinistra con grande corsa che militò per 2 stagioni nel Villarreal BMateo Musacchio (1990) argentino di origine italo-albanese con passaporto italiano, scuola River Plate, difensore centrale di talento anche lui nel giro della nazionale; Bruno Soriano (1984) centrocampista canterano dai piedi buoni, dal 2004 in rosa; Jonathan Pereira (1987) attaccante canterano ora in prestito al Betis de Sevilla.

submarino-amarillo-villarreal-cf_designLe prospettive per un ritorno ai massimi livelli ci sono tutte, la capacità di reinventarsi e credere nelle proprie possibilità sono nel dna del Villarreal. Dare fiducia ad ogni singolo elemento della cantera potrebbe essere la chiave per riproporre un calcio divertente, sempre nuovo, per tornare con il “Submarino Amarillo”  a solcare gli oceani più importanti del mondo calcistico.

Condividi
Nato a Terracina il 1º Agosto 1985, ama il calcio e i numeri 10 che sin da bambino hanno condizionato la sua vita. Alla sua prima collaborazione con una testata sportiva. Dal 2011 vive a Barcellona. Email: aiacomino@mondosportivo.it