Udinese, Guidolin: “Giocare col Napoli è sempre stimolante. Ammiro Mazzarri”

“Domani comincia l’ultimo terzo del campionato. Ho un giudizio positivo sui primi due terzi, ma manca ancora l’ultima parte, quella che lascia il segno”. Il tecnico dell’Udinese, Francesco Guidolin, presenta la sfida col Napoli: “La partita di domani è particolarmente stimolante – ha dichiarato in conferenza stampa – perché vogliamo ben figurare e aggiungere punti alla nostra classifica. Posso solo dire che sarà di fondamentale importanza. Mi dispiace affrontare il Napoli con due assenze pesanti nello stesso settore del campo, ma in passato abbiamo dimostrato di saper uscire da situazione delicate con i ragazzi del nostro gruppo”.

SUL NAPOLI – “Affrontiamo una squadra che si è posta come obiettivo lo scudetto – ha spiegato Guidolin – Nutro un sentimento di sincera ammirazione per Mazzarri e il suo gruppo. Il Napoli cresce di anno in anno e questo è un sintomo di grande capacità a tutti i livelli organizzativi. Mazzarri ha ottenuto il massimo da quando è arrivato in Campania. La crescita costante della squadra è frutto del suo grande lavoro. Hanno raccolto 11 punti in più dell’anno scorso e sono sicuro che lotteranno per il primo posto fino alla fine”.

OBIETTIVI – “Devo lavorare sulla testa dei giocatori, farli giocare a calcio facendo capir loro che non c’è alcuna fretta di fare le cose. Intanto pensiamo a conquistare i punti che mancano per raggiungere quota 40, poi penseremo al resto. Potremo esprimere giudizi solo alla fine”.

SU MURIEL – “Si sta adattando alle mie richieste e si sta sacrificando, cresce di condizione ed è sempre molto disponibile. E’ un ragazzo sereno e senza grilli per la testa. Deve solo recuperare dal lungo infortunio” ha concluso Guidolin.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it