Torino, Ventura: “Tanti rigori contro, arbitri un po’ disattenti”

Il tecnico del Torino Giampiero Ventura, intercettato dai microfoni di Sky Sport, ha analizzato la sconfitta di “Is Arenas” contro il Cagliari: “Credo che il Torino abbia fatto un primo tempo soft anche se il Cagliari ha tirato nella nostra porta solo nell’occasione del rigore di Sau. Nel secondo tempo invece siamo andati sul 2 a 1 e li non siamo riusciti a chiudere la partita nonostante le buone occasioni che ci sono capitate. Quando poi siamo rimasti in 9 è entrato Diop che dopo 30 secondi è stato espulso. Nonostante tutto siamo riusciti a pareggiare poi purtroppo abbiamo subito il gol della sconfitta ma ci può stare con una squadra come il Cagliari che nelle ultime partite ha perso solo una volta”.

L’allenatore granata reclama per un presunto rigore su Ogbonna: “Nel primo tempo ci poteva stare un rigore su Ogbonna, siamo la squadra che ha subito il maggior numero di rigori contro. È una serie di situazioni dove ci vorrebbe un pizzico in più d’attenzione da parte degli arbitri”. Ventura ha rivolto un pensiero al presidente cagliaritano Cellino: “Mi dispiace per il presidente Cellino e spero che la situazione spiacevole si risolva presto, è un vecchio amico”.

Il Toro si gode l’ennesima grande prestazione di Alessio Cerci: “Cerci se continua ad allenarsi come sta facendo può arrivare in Nazionale e può essere molto utile a Prandelli”. Il rientro di Angelo Ogbonna è stato un po’ sottotono visto che il difensore di Cassino ha provocato due calci di rigore: “Ogbonna sta recuperando, noi avevamo messo in preventivo che sicuramente avremmo pagato qualcosa al suo rientro. Ci vuole un pochino di tempo per rimetterlo in condizione ottimale”.

Condividi
Classe ’91, studia Scienze della Comunicazione a Roma Tor Vergata. Calciofilo DOC e inviato per CalcioMercato.com, ha scritto anche per il sito ufficiale del Frosinone Calcio. Email: spantano@mondosportivo.it