Le pagelle di Sampdoria-Chievo Verona. Costa è un muro, Samassa scelta sbagliata

La Sampdoria batte il Chievo 2-0 con i gol di Poli e di Eder, subentrato a Icardi infortunato da un’uscita folle di Puggioni. E la salvezza per i doriani è sempre più vicina.

Sampdoria logoSAMPDORIA

Romero 7: L’andata “regalò” la sconfitta; al ritorno regala la vittoria con un miracolo su Guana.

Rossini 6.5: Sta permettendo a capitan Palombo di recuperare con tutta la calma di questo mondo.

Gastaldello 6: Samassa è un cucciolone inoffensivo e lui non deve faticare per contenerlo.

Costa 7: Sta diventando un mostro di continuità, confermando come la difesa a 3 gli calzi a pennello.

De Silvestri 5: In costante sofferenza tra Jokic e Thereau. Colpisce di mano in area, Abbattista lo grazia. (Mustafi sv).

Obiang 6.5: Fondamentale. Corre si sbatte e non butta un pallone nemmeno a pagarlo.

Krstcic 6: Buona regia, anche se non si rende protagonista di una prova eccezionale.

Poli 7: Bravo in entrambe le fasi e un gol che è una gemma. Quando segna lui, la Sampdoria vince: tre su tre, nove punti.

Estigarribia 5.5: Poco propositivo. Può e deve fare di più. 

Icardi 5.5: Acerbi lo tallona e lui va in sofferenza. Attivo, ma non basta. Puggioni lo fa fuori. (Eder 6.5: Entra e spacca la difesa nel momento di maggiore difficoltà dei suoi).

Sansone 6.5: E se fosse lui ora l’insostituibile dell’attacco doriano? Da seconda punta è devastante. Errore da matita blu per Ventura che non lo ha valorizzato a dovere.

All. Limone 6.5: L’infortunio di Icardi lo agevola; le due punte leggere andavano messe forse prima. Comunque gestisce bene la gara e porta a casa 4 punti in 2 gare. Non male.

 

chievo verona logoCHIEVO VERONA

Puggioni 5: Come De Silvestri, altro graziato da Abbattista. Sul 2-0 di Eder si arrende troppo presto sedendosi a terra.

Frey 5.5: Estigarribia non lo infastidisce più di tanto, ma tradisce la sua predilezione per la difesa non spingendo mai.

Andreolli 5: Ok, Eder è più fresco, ma sul  gol del 2-0 sembra Bolt contro il ragionier Filini.

Acerbi 6.5: Subito scintille con Gastaldello, poi una buonissima prova condita da tanta personalità.

Dainelli 5.5: Accorcia in colpevole ritardo su Poli in occasione dell’1-0. Esce per infortunio. (Hetemaj 5.5: Nervoso come non mai. Si becca un giallo in tempi da record).

Jokic 6: Prova convincente, anche se anche lui chiude in ritardo sulla fuga di Eder per il 2-0.

Guana 6.5: Costretto agli straordinari dalla poca spinta di Frey, li fa bene. Sfiora un super gol, ma trova Romero. (Luciano 6: Poco meno di mezz’ora da interno destro. Bell’assist per Hetemaj che non approfitta).

Rigoni 5.5: Ci ha abituato meglio. Soffre la pressione di Obiang-Krsticic.  

Cofie 6: Buone chiusure e qualche buona palla in mezzo. Niente di più però. (Pellissier sv).

Thereau 6.5: Svaria come al suo solito, attestandosi come il migliore dei suoi; fa sempre, o quasi, la cosa giusta.

Samassa 5: Scelto a sorpresa. Con il senno di poi, non l’invenzione del secolo.

All. Corini 5: Non convince la scelta di Paloschi fuori e Samassa dentro. Buono il cambio di modulo (forzato) a fine primo tempo, ma le tre punte andavano forse azzardate prima.

Condividi
Nato a Roma nel 1986, laureato in Management delle Imprese Sportive. Nella vita un solo obiettivo: raccontare lo sport; il calcio in particolare. Attualmente collaboratore di bettingisland.it e tuttochampions.it. Email: sgiovampietro@mondosportivo.it