Il Catania passa a Parma con Lodi e Keko e sogna l’Europa

Il Catania espugna il Tardini con il risultato di 2-1 a uno e mette un altro tassello importante alla sua corsa all’Europa. Di Lodi e Keko le reti degli Etnei. Inutile l’acuto di Amauri. Nel finale espulso Legrottaglie per proteste.

IL CATANIA SFONDA DUE VOLTE: Pronti-via e la squadra ospite sorprende subito i ducali: punizione velenosa di Lodi dalla destra e palla che si infila in rete, complice un Mirante non impeccabile. Partita subito in salita quindi per gli uomini di Donadoni che non riescono a trovare una reazione convincente. Il Catania allora prova ad insistere e con gli inserimenti di Bergessio e Castro crea non pochi problemi alla retroguardia del Parma. L’attaccante argentino in particolare scheggia la traversa da pochi passi. Ma il raddoppio è solo rimandato: sul destro di Castro deviato da un difensore, Mirante respinge corto e Keko da pochi passi deposita in rete. A fine primo tempo, etnei meritatamente in vantaggio al Tardini.

VANO ASSEDIO FINALE: Nella ripresa il copione si delinea chiaramente: Parma proiettato in avanti, Catania negli spazi. Ed è soprattutto Amauri a creare i maggiori pericoli in avanti con la sua fisicità, senza però trovare il bersaglio. L’occasione più ghiotta però capita a Biabiany, che da pochi passi tocca alto di testa un pallone molto invitante. Sembra che non possa succedere più nulla, ma a tre dal termine Amauri dopo un contatto sospetto con Legrottaglie gira in rete. Giacomelli convalida e manda sotto la doccia il centrale etneo per proteste. Ma il Catania regge e riesce a portare a casa tre punti importantissimi in ottica qualificazione europea, agganciando provvisoriamente la Fiorentina a quota 42.

PARMA-CATANIA
Parma (3-5-2): 
Mirante 5.5; Coda 5.5 (46′ Lucarelli 6), Paletta 5.5, Mesbah 5.5, Biabiany 6, Marchionni 5, Valdes 5.5 (74′ Ninis s.v.), Parolo 6.5, Gobbi 6, Belfodil s.v. (23′ Palladino 5), Amauri 6. A disp.: Pavarini, Bjaza, Rosi, Benalouane, Ampuero, Strasser, Morrone, Boniperti, N. SansoneAll.: Donadoni.
Catania (4-2-3-1): Andujar 6.5; Bellusci 6 (50′ Alvarez 6), Legrottaglie 5, Spolli 6.5, Marchese 6; Izco 6.5, Lodi 6.5, Keko 7(75′ Salifu s.v.), Castro 6.5, Gomez 6 (87′ Rolin s.v.), Bergessio 6. A disp.: Frison, Terracciano, Potenza, Ricchiuti, Doukara. All.: Maran.
Marcatori: 5′ Lodi, 44′ Keko, 86′ Amauri.
Arbitro: Giacomelli.
Note: Ammoniti Bellusci (C), Paletta (P), Legrottaglie(C). Espulso Legrottaglie (C) al minuto 86.

Condividi
Nato a Sora (FR) il 20 gennaio 1990, ma residente a Roma per motivi di studio. Appassionato di calcio italiano e internazionale, con un debole per le curiosità statistiche e i campionati scandinavi.