Donadoni: “Abbiamo preso gol troppo presto”

Dopo la sconfitta interna con il Catania il tecnico del Parma, Roberto Donadoni, ha analizzato lapartita: “Abbiamo preso gol troppo presto, uomini in barriera che si sono aperti. Questo ci ha un po’ disunito e condizionato psicologicamente senza contare che abbiamo perso quasi subito un giocatore importante per infortunio. Siamo rimasti un po’ in balia del fraseggio di giocatori di qualità come ha il Catania. Poi mentre stavamo riordinando le idee e abbiamo preso il secondo gol e la gara si è messa doppiamente in salita, senza contare anche l’altro cambio per il trauma di Coda. Nel secondo tempo abbiamo avuto la reazione e abbiamo fatto la gara solo noi. Ma è ovvio che se abbiamo dal primo minuto l’atteggiamento che abbiamo avuto nella ripresa probabilmente le gara finisce diversamente”.

Positiva la prova di Mirante secondo Donadoni: “Antonio non ha responsabilità su due gol, sul primo si è aperta la barriera, sul secondo è stato reattivo ed è riuscito a toccare la palla nonostante la deviazione di un compagno”. Problemi fisici per il Parma? “Se cosi fosse non ci potrebbe essere un secondo tempo come quello che c’è stato. Ora come detto, dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare per ripartire”.

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it