Calcio femminile, Alessandra Nencioni all’AC Seattle

Colpo di mercato dell’AC Seattle, che si è assicurato le prestazioni di Alessandra Nencioni, calciatrice in forza all’Oristano (Serie A2, Girone A).

Nata a Firenze nel 1989, Nencioni non è nuova al calcio femminile nordamericano, avendo già militato nella WPSL con la maglia dell’Issaqua Soccer Club. La squadra dello stato dello Washington si assicura una calciatrice valida, già capace lo scorso anno di ottenere e festeggiare la promozione del Monza in Serie A, contribuendo con 17 gol.

Ex anche di Firenze e Inter, la nuova giocatrice del Seattle indosserà la fascia di capitano, come confermato dal presidente Giuseppe Pezzato: “Nencioni è una giocatrice che ha già maturato esperienza con il calcio americano, è dotata di grande tecnica di calcio ed è famosa per la sua capacità realizzativa nei calci di punizione. Avendo esperienza specifica nella USA Premier, sarà il nostro capitano“. Parole importanti specie se pronunciate, come in questo caso, dal n° 1 della società.

Sono molto contenta di poter tornare di nuovo a Seattle e ringrazio l’AC Seattle PH-America per avermi scelta. Un ringraziamento va anche a Luciano Flore, i fratelli Concas e Samuele Matute, dirigenti dell’Atletico Orsitano” ha commentato Alessandra, dicendosi anche “onorata di aver ricevuto la responsabilità di capitano: cercherò di aiutare le mie compagne ad inserirsi velocemente nei meccanismi statunitensi che io ho già conosciuto”.

Foto AC Seattle
Foto AC Seattle

Alla guida dell’AC Seattle ci sarà l’italiano Antonio Cincotta, che sul colpo di mercato ha confessato: “Alessandra Nencioni è una persona seria ed affidabile e sono felice che possa essere un riferimento per le compagne vista la sua esperienza pregressa nella WPSL, con l’Issaquah, club che lo scorso anno ho visto personalmente e che è allenato da una bravissima allenatrice, Erin Redwine“.

Come comunicato dal club statunitense, la calciatrice arriverà a Seattle già ai primi di Giugno. Da parte di chi scrive e della nostra redazione, al Seattle e a mister Cincotta non può che andare un sentito ringraziamento per la tempestiva segnalazione di una notizia che è importante per l’intero movimento femminile italiano.

La Women’s Premier Soccer League, posta al secondo livello della “piramide” dei campionati di calcio donne americani, mette insieme un numero molto alto di franchigie, con alternanza di squadre professionistiche e collegiali. Fondata nel 1997, è una lega divisa in Conference di livello piuttosto alto. La stagione 2012 ha visto le Gulf Coast Texans trionfare in finale sulle Aztec MA (4-0).

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen. Email: mportoghese@mondosportivo.it