NBA, i risultati del 21 febbraio: Oklahoma sbarbata da Harden, bene Lakers e Miami. Indiana strapazza New York

Undici gare disputate nella notte in nba, tante sorprese, alcune conferme e rimpianti per scambi che potrebbero condizionare l’intera stagione di alcune franchigie.

Partiamo subito dal match più divertente è spettacolare della notte, quello disputato al Toyota Center tra Houston Rockets e Oklahoma City Thunder terminato per 122 a 119 in favore dei texani supportati da uno spaventoso James barba Harden ex di turno e protagonista indiscusso della gara con 46 punti 6 assist e 8 rimbalzi che offuscano la tripla doppia di un ottimo Durant capace di mandare a referto 16 punti 11 assist e 12 rimbalzi, ad oggi Sam Presti e la dirigenza di Oklahoma continuano a mangiarsi le mani per la cessione di uno dei giovani più promettenti del campionato nordamericano.

Buona vittoria in chiave playoff per i Grizzlies che espugnano la terra canadese dei Raptors grazie alla doppia doppia da 17 punti e 18 rimbalzi di Zach Randolph, tra le fila di Toronto unica nota positiva i 19 punti di Fields. Vittoria sontuosa anche per Indiana (33-21) alla Conseco Fieldhouse contro i New York Knicks letteralmente asfaltati 125 a 91. A sancire il successo dei Pacers la solita prova di alto livello di Paul George (27 pt 8 rimbalzi) che cancella la doppia doppia di Chandler (19 pt 11 rimbalzi) e consente a Indiana di mantenere a est il terzo posto. Vincono e prendono morale i Lakers contro i rivali storici dei Celtics battuti allo Staple Center per 113 a 99. Vittoria che consente ai gialloviola di mantenere accesi i sogni playoff e l’ottava piazza al momento occupata da Houston. A condurre gli angeleni alla vittoria è stato superman Dwight Howard autore di una doppia doppia da 24 punti e 12 rimbalzi, tra i verdi invece da segnalare i 26 di Pierce insufficienti per evitare il ko in California. Continua a sognare in chiave futura Cleveland grazie alla nuova stella nata in Ohio, quel Kyrie Irving capace di mettere a segno 35 punti contro gli Hornets e consentire ai suoi la vittoria che sà di speranza in chiave futura per nuovi risvolti in casa Cavs. Vittoria al fotofinish per i Nets sul campo di Milwaukee (ottavi a est) per 97 a 94, determinato dai 23 punti e 8 assist di Deron Williams mattatore assoluto dell’incontro che offusca i 31 di Jennings migliore dei suoi. Vittoria senza troppi patemi per i campioni in carica degli Heat  che espugnano Atlanta grazie al duo James-Wade (44 pt in due) sempre più inarrestabile e efficace per consentire alla franchigia della Florida di mantenere il primato a est. Negli altri match disputati nella notte vincono Detroit, Minnesota, Dallas e Golden State, a farne le spese sono stati Charlotte, Philadelphia, Orlando e Phoenix.

NBA I RISULTATI DEL 21 FEBBRAIO

Memphis Grizzlies- Toronto Raptors 88-82

Detroit Pistons-Charlotte Bobcats 105-99

New Orleans Hornets-Cleveland Cavs 100-105

New York Knicks-Indiana Pacers 91-125

Miami Heat-Atlanta Hawks 103-90

Brooklyn Nets-Milwaukke Bucks 97-94

Oklahoma City Thunder-Houston Rockets 1119-122

Philadelphia 76ers-Minnesota T-Wolves 87-94

Orlando Magics-Dallas Mavericks 96-111

Boston Celtics-Los Angeles Lakers 99-113

Phoenix Suns-Golden State Warriors 98-108

HIGHLIGHTS DELLA NOTTE

Condividi
Nato a Catania nel 1987, dopo aver conseguito la laurea in Scienze della comunicazione, ha iniziato a collaborare con diversi siti calcistici, occupandosi prevalentemente di calciomercato e calcio internazionale. Email: cbattiato@mondosportivo.it