Nba, i risultati del 20 febbraio: il Gallo spazza via i Celtics, Spurs col brivido a Sacramento

Si torna in campo dopo gli All Star Game di Houston e i San Antonio Spurs riprendono da dove avevano lasciato, con una vittoria in casa dei Sacramento Kings per 108-102. La squadra di Greg Popovich conferma il miglior record Nba con 42 vittorie e 12 sconfitte in totale ma rischia tantissimo a Sacramento. C’è bisogno di un super Tony Parker da 30 pt e 11 assist nei secondi finali per avere ragione dei padroni di casa che con un parziale di 8-0 negli ultimi 2′ si erano riportati sul 100-103. San Antonio sempre prima a ovest dove continuano a sorprendere anche i Denver Nuggets di Danilo Gallinari. Nella notte, al “Pepsi Center”, i Nuggets hanno ottenuto la loro 34esima vittoria stagionale contro i Celtics per 97-90 grazie soprattutto ai 26 punti, 5 assist e 5 rimbalzi del top scorer della franchigia del Colorado, Danilo Gallinari. Fa meglio di lui Ty Lawson con 26 punti, 6 assistente e 6 rimbalzi. Nuggets che rimangono al quinto posto con il fiato sul collo dei Memphis Grizzlies che escono vittoriosi dal campo dei Detroit Pistons 105-91. Festeggiano, dunque, con un successo il ritorno da avversari a Detroit, Prince e Daye.

Veniamo ora alla più bella gara della notte Nba, cioè quella tra i Brooklyn Nets e i Milwaukee Bucks. Punteggio finale 113-11 ma serve un over time ai bianconeri per avere ragione di Jennings e compagni. Brooklyn che nei momenti caldi della gara si affida come sempre al superbo Joe Johnson (24 pt e 5 assist) che prima pareggia i conti allo scadere del tempo regolamentare con una tripla da sballo, poi nel finale del primo overtime piazza i 2 punti del successo (CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO). In casa Bucks da segnalare la fantastica serata dell’ex Roma, Jennings, da 34 punti, 7 assist e 6 rimbalzi ma anche dell’altro “folletto” Monta Ellis con 18 punti, 8 ast e 8 rimb. Nets che mantengono il quarto posto in classifica a est con una vittoria in più rispetto ai Chicago Bulls (31-22) che vincono anche in casa dei New Orleans Hornets 96-87 dove spiccano i 17 rimbalzi di Noah, conditi da 15 punti ma anche i 20 di Luol Deng. Soltanto 9 punti per Marco Belinelli in 20′ di utilizzo.

Passiamo al successo dei Toronto Raptors in casa dei Washington Wizards 96-88 con 24 punti a testa per la coppia Rudy Gay-Demar DeRozan. Anche in questo caso, solo 9 punti per Andrea Bargnani con 4 rimbalzi all’attivo, ancora in ritardo di condizione. Tra i padroni di casa si mette in luce il rookie Bradley Beal con ben 25 punti a referto. Chiudiamo con le vittorie di Charlotte sui Magic, di Utah sui Golden State dove non bastano i 29 pt di Stephen Curry, e dei Phoenix Suns che passano a Portland 102-98 con uno straordinario Goran Dragic da 16 punti e 18 assist. Non è record Nba in una sola partita perché appartiene a Scott Skiles, 30 assistenze il 30 dicembre 1990 in Orlando-Denver.

TOP 10 DELLA NOTTE

NBA – I risultati del 20 febbraio

Orlando Magic-Charlotte Bobcats 92-105
Washington Wizards-Toronto Raptors 88-96
Brooklyn Nets-Milwaukee Bucks 113-111 dts
Detroit Pistons-Memphis Grizzlies 91-105
New Orleans Hornets-Chicago Bulls 87-96
Denver Nuggets-Boston Celtics 97-90
Utah Jazz-Golden State Warriors 115-101
Portland Trailblazers-Phoenix Suns 98-102
Sacramento Kings-San Antonio Spurs 102-108

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it