Champions League: Yilmaz non basta a Terim, termina 1-1 in Turchia

L’attesa spasmodica della vigilia aveva contagiato tutti i tifosi giallorossi, illusi prima dalla rete del solito Burak Yilmaz, e riportati sulla terra da Jones, il tedesco naturalizzato statunitense. Poco incisivi nelle fila dei padroni di casa i due nuovi acquisti del mercato invernale, Didier Drogba e Wesley Sneijder, entrambi sembrati troppo avulsi della manovra e fuori condiziona fisica. Bene lo Schalke 04 negli spazi, soprattutto con Farfan e Huntelaar, protagonisti della sfida e decisivi ai fini del risultato finale. Tedeschi favoriti in vista del ritorno, ma occhio al talento del Galatasaray.

SOLITO YILMAZ, SOLITA DIFESA – L’inizio della sfida è tutto di marca turca: ci provano prima Sneijder e poi Ylmaz da fuori, ma non pungono. I “Knappen” rispondono allargando la manovra sulle fasce  coinvolgendo gli esterni Bastos e Farfan. Ma implacabile al 12′ il bomber ex Trabzonspor, Burak Yilmaz fulmina Hildebrand con una bordata che gonfia la rete. La squadra di Keller si smarrisce e rischia di subire dopo una manciata di minuti il raddoppio, ma è fortunata quando Hamit Altintop colpisce a porta sguarnita la traversa da due passi. Qui poteva cambiare la sfida e forse l’intero discorso qualificazione. Cambia il risultato, invece, Jermaine Jones, che sfrutta un buco difensivo incredibile dei giallorossi, e ben servito da Huntelaar insacca il pallone del pesantissimo 1-1.

REMI IN BARCA, C’È IL RITORNO -Nella ripresa Terim prova a mischiare le carte e sbilancia ulteriormente la propria squadra; sostituisce l’abulico Sneijder e al suo posto inserisce il funambolo Amrabat. Ma il campo della “Turk Telekom Arena”, unito alla maggiore attenzione difensiva dello Schalke 04, silenzia l’assordante  tifo sugli spalti e la manovra dei padroni di casa. Anzi, sono i tedeschi in contropiede a sfiorare il raddoppio al 67′ con Huntelaar, che spreca calciando alto dopo un ottimo assist di Farfan. Gli uomini di Terim attaccano senza tropo raziocinio, e creano pochi problemi agli ospiti. Almeno fino al 72′: Drogba fa la sponda per Yilmaz, che liberato davanti all’estremo difensore tedesco calcia a lato di poco. Dopo neanche un minuto, questa volta da corner, i turchi potrebbero passare in vantaggio, ma prima Felipe Melo e poi Drogba mancano la deviazione vincente a centimetri dalla porta.

Sul ribaltamento di fronte l’occasione della gara capita sui piedi di Draxler,che calcia lambendo solo il palo alla destra di Muslera. Nei restanti minuti non succede più nulla. Pareggio con gol che serve molto a uno Schalke in crisi in campionato e alla ricerca di iniezioni di fiducia come questa; per  la capolista della Superliga Turca, questo risultato sa tanto di occasione sprecata. Ma c’è il ritorno. E soprattutto tanta qualità da buttare sul prato verde di Gelsenkirchen.

GALATASARAY-SCHALKE 04 1-1 (1-1)

Galatasaray (4-4-2): Muslera; Sarioglu(84′ Bulut), S. Kaya, Nounkeu, Riera; H. Altintop(66′ Eboue), Inan, Felipe Melo, Sneijder(56′ Amrabat); Ylmat, Drogba. All.: Terim.

Schalke (4-2-3-1): Hildebrand; Howedes, Matip, Matip, Kolasinac; Jones, Neustadter; Farfan, Draxler(84′ Barnetta), Bastos; Huntelaar(75′ Pukki). All.: Keller.

Arbitro: Collum (Scozia)

Marcatori: 12′ Yilmaz (G), 45′ Jones (S))

Note: ammoniti: 17′ Muslera (G), 35′ Jones (S), 48′ Amrabat (G), 68′ Nounkeu (G), 78′ Kolasinac (S), 87′ Hoger (S), 90′ Inan (G))

 

Condividi
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma. Email: lsavarese@mondosportivo.it