Zanetti: “Simeone è da Inter, ma per ora c’è Stramaccioni”

Intervistato nel corso della trasmissione di Mediaset Undici, il capitano dell’Inter Javier Zanetti ha parlato a tutto campo dal proprio futuro, fino al futuro tecnico che potrebbe essere il connazionale Diego Simeone. “Simeone è un amico e sono certo che potrebbe aver voglia di tornare in Italia per allenare un club come l’Inter, ma ora non è giusto parlarne. Adesso c’è Stramaccioni che è un allenatore giovane e bravo. Il mio futuro? Ormai manca poco al ritiro, due o tre anni ancora, forse. Poi mi piacerebbe lavorare qui, visto che considero l’Inter la mia famiglia. Voglio fare il dirigente nell’Inter. – continua Zanetti parlando di alcuni compagni presenti e passati – Milito ha subito un gravissimo infortunio, ma ha già voglia di tornare in campo. Kovavic è un ragazzo con grandi potenzialità, ma va protetto per non bruciarlo: è giovane e non conosce ancora il nostro calcio. Balotelli? Lo saluterò prima del Derby, ma poi sarà un avversario come gli altri”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.