L’Inter è un bluff, la Fiorentina cala il poker

Viola-show a Firenze, con Ljajic che apre e chiude le marcature per la Fiorentina; nel mezzo una doppietta di Jovetic stende l’Inter, complice una straordinaria prestazione di Pizarro e Cuadrado. Nel finale Cassano accorcia le distanze, ma i nerazzurri non hanno praticamente giocato: un solo punto il bottino di Zanetti e compagni nelle ultime sette trasferte.

Montella stravolge il suo credo calcistico e schiera Cuadrado e Ljajic a fare da spalla all’inamovibile Jovetic; l’Inter, invece, promuove Guarin e Cassano alle spalle di Palacio, con Kovacic al debutto da titolare in campionato.
Jovetic c’è, l’Inter no: nemmeno il tempo di scaldare i motori che Pizarro trova il montenegrino, in sospetta posizione di offside, che però spara a salve contro Handanovic. Il gol, però, è nell’aria: la difesa nerazzurra non dà l’idea di essere impermeabile, soprattutto quando il gioco viola si sviluppa sugli esterni, ed è proprio sugli sviluppi di un cross di Pasqual che Ljajic porta in vantaggio i viola, incornando il pallone alla destra del portiere sloveno. La reazione dell’Inter è tanto rabbiosa quanto imprecisa: Kuzmanovic cerca ma non trova il gol dell’ex, e allora Jovetic punisce i nerazzurri con un destro a giro portentoso che conclude la propria corsa in fondo alla rete.
Nella ripresa Stramaccioni prova a scuotere i suoi inserendo Alvarez per Kovacic, ma la Fiorentina continua a macinare gioco grazie alle geometrie di Pizarro e Aquilani: ed è proprio sull’ennesima invenzione del mediano scuola Roma che Jovetic realizza la doppietta, ancora una volta col destro. Tutto facile per la viola, complice una prestazione orripilante dell’Inter in ogni fase di gioco, e per Ljajic è un gioco da ragazzi calare il poker insaccando l’ennesima conclusione dalla distanza. La furia viola scema alla distanza, visto anche il punteggio ormai arrotondato, e la possibile serata di gloria per l’Inter si trasforma in un sogno tutto da vivere per la Fiorentina, nonostante Cassano accorci le distanze con un grandissimo gol nel finale di partita.

FIORENTINA-INTER 4-1 (2-0)

Fiorentina (4-3-3): Viviano; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, Savic; Pasqual, Aquilani, Pizarro (69′ Sissoko), Borja Valero, Cuadrado (83′ Llama); Jovetic (73′ El Hamdaoui), Ljajic. A disp.: Neto, Roncaglia, Compper, Lupatelli, Larrondo, Migliaccio, Wolski, Toni, Romulo. All.: Vincenzo Montella.
Inter (4-3-1-2): Handanovic; Zanetti, Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo; Cambiasso, Kuzmanovic, Kovacic (46′ Alvarez); Guarin (58′ Pereira); Cassano, Palacio (76′ Schelotto). A disp.: Belec, Carrizo, Silvestre, Rocchi, Gargano, Benassi, Jonathan, Colombi. All.: Andrea Stramaccioni.
Arbitro: Nicola Rizzoli di Bologna.
Marcatori: 13′ Ljajic (F), 33′ Jovetic (F), 55′ Jovetic (F), 65′ Ljajic (F), 87′ Cassano (I).
Note – Ammoniti: Pasqual, Pizarro, Tomovic, Savic (F), Ranocchia, Juan Jesus, Guarin, Pereira (I).

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale. Email: alelli@mondosportivo.it