Napoli, Mazzarri: “Mi aspetto una squadra affamata”

Walter Mazzarri parla nella conferenza stampa in vista della sfida di domani contro la Sampdoria: “Un allenatore dopo una partita come quella di giovedì è normale che si aspetti tutt’altra prestazione. Al di là del risultato voglio vedere una squadra affamata, che aggredisca l’avversario e che non si lasci aggredire

Armero? Sta bene. Ieri abbiamo fatto defaticante. Oggi abbiamo un altro allenamento. Valuteremo. Dopo Bologna abbiamo fatto sette risultati utili consecutivi. Non basta, però. Bisogna essere costanti. Mi arrabbio quando ci sono dei blackout come quelli con il Plzen. Calo di tensione condizionante? È vero che tutta l’Europa ci ha guardato, ma l’Europa League  non ha la stessa considerazione della Champions. A livello europeo le squadre sono tutte insidiose. Purtroppo a volte i miei ragazzi non riescono ad isolarsi da tutto. Può darsi che io non sia stato cattivo, ma non è facile gestire un gruppo di 20 giocatori quando si gioca ogni tre giorni“.

“Gli impegni? Sono gestiti male dalla nostra federazione. Giocheremo di Venerdì con la Juventus e avremo meno giorni per preparare gli allenamenti. Avrei preferito giocare in notturna domani. Non ne  voglio parlare ora, ma lo farò a fine campionato. Gli infortunati? Behrami sta bene. Insigne, non so. Ci parlerò oggi. Spero di recuperarlo. “Calcoli? Mancano ancora molte giornate dalla fine del campionato. Si può arrivare primi, come si può arrivare quinti o sesti. Ora pensiamo alla Sampdoria”.

Cosa ne pensa della reazione di Delio Rossi nella scorsa gara? “Può succedere a tutti di andare sopra le righe”. 

Sente della pressione in questo periodo? “ Pressione? Io non l’avverto. Abbiamo la sola pressione di vincere più partite possibili. Davanti c’è la Juventus, ma bisogna guardarsi anche dietro. Ci tenevo a dedicare un pensiero a Carmelo Imbriani e alla sua famiglia, era una persona che ho conosciuto e a cui tenevo”.

Questa la lista dei convocati per la sfida di domani: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Gamberini, Maggio, Dzemaili, Inler, Zuniga, Hamsik, Pandev, Cavani, Rosati, Grava, Rolando, Britos, Mesto, Donadel, Armero, El Kaddouri, Calaiò.

Fonte: sscnapoli.it

 

Condividi
Nella vita è un carpentiere meccanico, ma si diletta nell'essere un giornalista. In più fa il marito. Nel tempo libero gioca a Football Manager, e quando riesce dorme. Email: dbertuletti@mondosportivo.it