Pallacanestro Biella, il futuro è incerto

La pallacanestro italiana rischia di vivere una nuova pagina nera della sua storia. Alle porte infatti c’è un’altra potenziale scomparsa di quelle eccellenti dopo Fortitudo, Treviso e Napoli; stiamo parlando di Biella, società costretta come tante altre realtà cestistiche nazionali a fare i conti con una situazione economica critica. Il club piemontese ha comunicato le proprie intenzioni di voler cessare l’attività a fine stagione se non dovessero arrivare aiuti sia pubblici che privati, utili per proseguire l’attività sportiva e festeggiare in piena serenità il ventennale della società. Di seguito riportiamo il comunicato apparso quest’oggi sul sito della società:

L’assemblea dei Soci di Pallacanestro Biella riunitasi oggi ha deliberato di procedere in tempi brevissimi ad un versamento straordinario che consenta alla Società di continuare ad essere in regola con i parametri indicati dalla Comtec e a far fronte ai propri impegni come da tradizione.

Si tratta dell’ultimo sforzo che questo gruppo di persone che da anni si sobbarca l’onore e l’onere di sostenere lo straordinario progetto d’eccellenza di questo territorio, è intenzionato a fare.

In assenza, nell’immediato futuro, di risposte positive da interlocutori pubblici e privati che consentano sia di chiudere con serenità la stagione in corso sia di pensare ad un futuro dignitoso, l’assemblea dei soci ha espresso all’unanimità l’intenzione, con enorme dispiacere ma la serena consapevolezza di aver fatto molto più del possibile, di porre termine a fine stagione all’attività ventennale di Pallacanestro Biella.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it