Calcio femminile: Südtirol-Orobica 1-1

L’Orobica torna a casa dalla temibile trasferta di Bolzano con un meritato pareggio frutto di una prestazione volitiva. La compagine bergamasca ha dimostrato consolidata solidità difensiva unita e un’ottima velocità in contropiede. Bella e combattuta la partita con le bolzanine votate all’attacco per raggiungere il primo posto e le orobiche che contrattaccano per poter muovere la classifica.

La cronaca registra subito al 2′ un affondo di Gritti ma chiude bene la difesa trentina. Buona conclusione delle padrone di casa al 16′ ma il tiro finisce a lato mentre in seguito Ventura para su Tonelli al 18′. Al 22′ è la volta di Valente che tenta il tiro ma non trova la porta. Si prosegue con rapidi capovolgimenti di fronte e buone trame di gioco che non conducono a vere e proprie nitide occasioni.

Al 31′ del primo tempo arriva il vantaggio della formazione ospite. Bella accelerazione di Tihsler sulla sinistra, rientro e tiro immediato non trattenuto da Valzolgher, irrrompe Gritti che sigla l’1 a 0. La reazione delle trentine è timida e si concretizza solo al 37′ con la solita Tonelli che però non impensierisce a sufficienza Ventura. Ma due minuti più tardi il Sudtirol pareggia grazie a un rigore concesso per fallo di mano di Gritti su calcio di punizione: realizza Tonelli. Scossa dal goal l’Orobica cerca subito di riportarsi in vantaggio prima al 40′ con un tiro di Tihsler dalla destra dell’area risultato troppo centrale e poi al 43′ con un colpo di testa alto di Gritti su cross della velocissima Tihsler.

Nel secondo tempo l’incontro entra nel clou. Dopo sei minuti Ventura compie una grande parata sul tiro di Tonelli da fuori negandole il goal. Non è da meno Valzolgher al 9′ che devia in angolo un destro di Poeta lanciata a rete da Gritti. Al 14′ altra grande parata di Ventura che devia in angolo un destro velenoso della Tonelli. Grossa occasione per il Sudtirol al 21′: dopo una buona triangolazione in area il tiro a botta sicura dell’attaccante trentino finisce di un soffio a lato.

La formazione bergamasca entra in debito di ossigeno e subisce gli attacchi delle bolzanine. Enorme palla-goal al 28′ con Tonelli che all’altezza dell’area di rigore calcia addosso ad un difensore. Tornano a farsi vedere le ospiti al 31′ ma la punizione di Previtali termina sopra la traversa. Il finale è tutto di marca trentina. Al 38′ un tiro di Pasqualini viene messo in angolo dalla difesa, Ventura al 42′ para nell’angolo basso a destra un altro tiro di Brotto e in pieno recupero al 47′ la stessa Brotto colpisce la traversa.

Rammarico del Sudtirol per non aver agganciato il primato in classifica e nuova consapevolezza per l’Orobica che dimostra che con il cuore e la tenacia si possono ottenere ottimi risultati soprattutto al cospetto della seconda della classe e in un campo ostico come quello di Bolzano.

SUDTIROL–OROBICA CF 1–1
Sudtirol: Valzolgher, Bon, Settecasi, Menegoni, Righi, Ferrari, Dalla Giacoma, Faes, Pasqualini, Tonelli, Brotto. A disp.: Caser, Broili, De Luca, Sarnataro, Dalla Santa, Cedolini, Torresani
Orobica: Ventura, Previtali, Vezzoli, Brevi, Gritti (62′ Peccina), Tihsler, Brasi, Valente (53′ Vavassori), Tiburzio (33’ Papadato), Zangari, Poeta. A disp.: Salvi, Inconis, Quistini, Rizzo
Arbitro: Fabio Cappelletto di Treviso
Marcatrici: 31′ Gritti (O), 39′ rig. Tonelli(S)
Ammonite: Menegoni (S), Zangari e Vezzoli (O)

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it