Nba, i risultati del 13 febbraio: Denver ko senza Gallo, Miami inarrestabile. Bene Lakers e Memphis male Okc

Sei gare disputate nella notte Nba, tanto ovest e qualche sorpresa hanno caratterizzato i risultati di giornata. Partiamo con il successo di misura ottenuto dai Raptors sui Nuggets per 109 a 108 maturato grazie a un jump shot a 4 secondi dallo scadere di Rudy Gay (17 pt 4 rimbalzi 3 assist) in casa Denver è pesata l’assenza di Gallinari fermato dalla sinusite, male invece Bargnani nonostante la vittoria di Toronto, appena 4 punti per il mago.

Continua la marcia solitaria a est per i Miami Heat, che stavolta senza troppi patemi si sbarazzano dei Blazers (25-27) e conquistano la sesta vittoria consecutiva ottenuta per merito dell’apporto dei big three James (30 pt 6 rimbalzi 9 assist) che è il primo giocatore della storia a segnare almeno 30 punti per sei gare consecutive, Bosh (32 pt 11 rimbalzi) e Wade (24 pt 9 rimbalzi 7 assist) che fanno sembrare da niente la prova più che dignitosa di Lillard autore di 33 punti e 3 assist. Importante successo a ovest per Memphis in casa contro i Kings, che consente ai Grizzlies di mantenere il quarto posto a ovest e di ottenere la terza vittoria di fila, a mettere ko i re di Sacramento ci ha pensato Marc Gasol, mattatore del match con 24 punti e 12 rimbalzi, in casa Kings bene invece Cousins (23 pt 7 rimbalzi 4 assist). Grande bagarre nella lotta playoff in western conference dove vincono le tre franchigie che si stanno giocando gli ultimi due posti a disposizione per la post-season. Cominciamo dai Jazz (29-24) che ribaltano i pronostici e sconfiggono i quotati Thunder tra le mura amiche grazie a una prova di squadra eccellente che porta bene sei uomini al referto in doppia cifra, in casa Oklahoma non sono bastati i 33 punti di Durant a evitare la sconfitta. Successo e rincorsa all’ottavo posto per i Lakers (25-28), vincitori allo Staples Center contro i Suns mandati al tappeto da Howard (19 pt 18 rimbalzi). Da segnalare in casa angelena la prova contenuta di Bryant (1/8 dal campo) e solo 4 punti a fine gara. Mantengono l’ottavo posto a ovest i Rockets corsari nella notte all’Oracle Arena dei Warriors, dove l’ha fatta da padrone il barba Harden mattatore del match con 27 punti, 7 rimbalzi e 6 assist che annullano gli sforzi di Curry, migliore dei suoi con 27 punti e 6 assist.

NBA I RISULTATI DEL 13 FEBBRAIO

Denver Nuggets-Toronto Raptors 108-109

Portland Trail Blazers-Miami Heat 104-117

Sacramento Kings-Memphis Grizzlies 101-108

Oklahoma City Thunder-Utah Jazz 94-109

Phoenix Suns-Los Angeles Lakers 85-91

Houston Rockets-Golden State Warriors 116-107


Condividi
Nato a Catania nel 1987, dopo aver conseguito la laurea in Scienze della comunicazione, ha iniziato a collaborare con diversi siti calcistici, occupandosi prevalentemente di calciomercato e calcio internazionale. Email: cbattiato@mondosportivo.it