Real Madrid-Manchester United 1-1: Welbeck gela il Bernabeu, Ronaldo lo riaccende

Real e Manchester danno vita a uno spettacolare incontro, giocato su ritmi elevatissimi: tante le occasioni per i padroni di casa, ma a passare in vantaggio è lo United con Welbeck. Ronaldo riporta i suoi in parità, e nel secondo tempo fioccano le occasioni da una parte e dall’altro: tutte sprecate, finisce 1-1.

Grande atmosfera al Santiago Bernabeu di Madrid: Mourinho sceglie Khedira e Xabi Alonso davanti alla difesa, mentre Ferguson lancia Welbeck al fianco dei più esperti Rooney e Van Persie. La prima occasione del match, però, arriva dai piedi di Coentrao, che costringe De Gea al miracolo deviando il suo destro sul palo; quando l’ago della bilancia sembrava pendere dalla parte dei padroni di casa, però, arriva il gol che non ti aspetti: a segnarlo è Welbeck, bravo a incornare in rete un calcio d’angolo dalla sinistra. Kagawa punge con i suoi inserimenti senza palla, mentre Di Maria fatica ad accendersi: ci pensa allora Cristiano Ronaldo a segnare la rete del pareggio, anche lui di testa, su assist di Coentrao. De Gea sembra insicuro in ogni uscita, Welbeck sfiora il raddoppio con una zampata, mentre il Real sulla sinistra continua a fare terra bruciata e a rendersi pericoloso con i cross.
I Red Devils soffrono la vivacità dei madrileni, ma Evra lamenta un fallo di Varane che avrebbe potuto portare anche all’espulsione del giovane difensore francese. Benzema lascia spazio a Higuaín, ma è ancora Coentrao a impensierire il portiere spagnolo dello United con un intervento in spaccata. Nel finale la partita si accede ancora di più: prima Van Persie colpisce una traversa con la complicità di Diego Lopez, poi Xabi Alonso spazza sulla linea un sinistro svirgolato dello stesso olandese; l’emblema della partita, però, è il sospiro di sollievo di De Gea dopo aver visto uscire di pochissimo la punizione di Ronaldo. Finisce così, e a gioire maggiormente è la truppa di Ferguson: tra tre settimane il ritorno, che decreterà chi avrà accesso ai quarti di finale di Champions League.

MANCHESTER UNITED-REAL MADRID 1-1 (1-1)

Real Madrid (4-2-3-1): Diego Lopez; Arbeloa, Ramos, Varane, Coentrao; Khedira, Xabi Alonso (83′ Pepe); Di Maria (75′ Modrić), Ozil, Ronaldo; Benzema (60′ Higuaín). A disp.: Adán, Carvalho, Kaká, Essien. All.: Josè Mourinho.
Manchester United (4-3-3): De Gea; Rafael, Rio Ferdinand, Jones, Evans; Evra, Carrick, Kagawa (64′ Giggs); Rooney (84′ Anderson), Welbeck (73′ Valencia), Van Persie. A disp.: Lindegaard, Smalling, Cleverley, Hernández, Nani, Young. All.: Sir Alex Ferguson.
Arbitro: Felix Brych (GER).
Marcatori: 20′ Welbeck (M), 29′ Ronaldo (R).
Note – Ammoniti: Van Persie, Rafael (M).

Clicca qui per le pagelle di Real-Manchester

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale. Email: alelli@mondosportivo.it