Le pagelle di Cagliari-Milan “Agazzi super, Ibarbo ok, Balotelli non basta”

Alla fine ci pensa Mario Balotelli a prendere il Milan sull’orlo del baratro. Col Cagliari finisce infatti 1-1: alla grande prova dei sardi, risponde una pessima esibizione di un Milan spento e scialbo. Leggi la cronaca.

CAGLIARI 

Cagliari logoAgazzi 7: Attento, sicuro, deciso. Risponde bene alle bordate dalla distanza rosso-nere. Una sicurezza che dura 90 minuti con un doppio intervento felino su Balotelli nei minuti di recupero. Ottima gara.

Pisano 5,5: Partita svolta al contenimento che non sempre riesce. Pulito negli interventi ma si fa trovare impreparato in alcune occasioni. Spesso si perde.

Astori 6.5: Tenere a bada gli attaccanti rossoneri è suo compito. Ci riesce con attenzione e ci mette sempre lo zampino. Colpevole del rigore sul finale della gara dove riceve il secondo giallo. Partita perfetta fino a quel punto.

Rossettini 6: Buoni i suoi movimenti. Molto reattivo. Alcuni interventi positivi in difesa gli regalano la sufficienza.

Murru 6: Contenimento difensivo buono, meno la fase di impostazione. Nel secondo tempo è più nervoso e viene sostituito. (69′ Ariaudo 6: Rimane concentrato anche dopo l’espulsione di Astori)

Dessena 6: Incisivo e propositivo nel primo tempo. Anche lui commette molti falli nella ripresa e pensa più a tenere l’onda d’urto rossonera.

Conti 7: Passione e piedi buoni. Quello che serve al Cagliari in partite come questa. Ottimo perno di centrocampo e perfetto assist per il gol di Ibarbo. Cuore e motore di tutto il reparto. Decisivo.

Ekdal 6: Ci prova in tutti i modi con la solita buona volontà. Poca precisione ma buon pressing e tanta corsa.

Thiago Ribeiro 6: Molto pressing e buon senso della posizione nel primo tempo ma nella ripresa appare stanco. (55′ Cossu 6: Prova a dare brillantezza al reparto rendendosi utile con la sua classe)

Sau 6: Veloce e intuitivo, l’unico con le idee chiare. Cala nella ripresa. (75′ Pinilla:sv)

Ibarbo 6,5: Incubo dei centrali del Milan che non lo gestiscono. Fantstico gol sul finale di tempo con le spalle alla porta. Ci prova fino alla fine anche se nel secondo tempo cala di ritmo.

A disposizione: Avramov, Perico, Del Fabro, Casarini, Eriksson, Nenè.

Allenatori: Pulga-Lopez 6,5: Squadra molto ordinata e compatta. Scelgono bene le sostituzioni che mantengono inalterati gli equilibri. il Cagliari ha saputo mettere in difficoltà il Milan e questo è anche merito loro.

MILAN

logo-ac-milanAbbiati 6: Incolpevole sul gol ma non è nella forma giusta per dare la sicurezza che serve. Più attento nel secondo tempo ma con pochi interventi.

Abate 5,5: Spinge poco nel primo tempo. Cambio di marcia nel secondo ma con la solità imprecisione.

Zapata 5: Ottima coppia con Mexes fino alla dormita generale del vantaggio rosso-blù. Cerca di essere piu concreto nella ripresa ma appare spesso distratto.

Mexès 5: Attento alle ripartenze del Cagliari ad inizio gara. Soffre le ripartenze veloci di Ibarbo. Ammonito, dorme sul gol, graziato per un fallo di mano plateale. Partita distratta e scialba.

De Sciglio 5,5: Composto nel primo tempo, distratto nel secondo come tutto il reparto. Discontinuo.

Flamini 6: Tenta di accendere la gara ma in maniera confusa. Fa il suo mestiere nel secondo tempo anche se non sembra al meglio della forma.

Ambrosini 6,5: Faro della squadra da lui partono tutti gli attacchi del Milan. Tanti falli e palle recuperate nella seconda frazione. Dopo la sostituzione il Milan alza il baricentro ma resta più fragile in difesa. (64′ Bojan 5,5: Tenta di farsi vedere dai suoi compagni. Ecco appunto… tenta!)

Muntari 5,5: Recupera molti palloni ma poco reattivo quando serve. Sotto pressione quando esce Ambrosini.

Niang 6: Propositivo sulla fascia destra. Si butta nella mischia da subito. Gioca in maniera sempre nervosa ma con tanta voglia. (80′ Robinho 6: Pochi minuti a disposizione e tenta come può di rendersi utile)

Balotelli 6,5: Primo tempo in ombra. Concreto nel secondo tempo ma prende più botte che palloni. Ci pensa lui a segnare il rigore del pareggio del Milan e a farsi vivo sul finale di gara.

El Shaarawy 4,5: Svanito, senza idee e poca sintonia con il reparto. Invisibile nel primo tempo. Inguardabile anche nella ripresa fino alla scontata sostituzione.(60′ Boateng 6: Prova a svegliare il reparto offensivo con la sua tenacia. Buon impatto con la gara, sicuramente meglio di El Shaarawy)

A disposizione: Amelia, Gabriel, Yepes, Zaccardo, Antonini, Traoré, Nocerino. 

Allenatore: Allegri 5: Graziato da un rigore, una squadra senza idee e con un reparto difensivo moscio e distratto. La corsa al terzo posto si fa molto più difficile del previsto, nonostante l’arrivo di Balotelli.

LA CRONACA DI CAGLIARI-MILAN

Condividi
Nato a Terracina il 1º Agosto 1985, ama il calcio e i numeri 10 che sin da bambino hanno condizionato la sua vita. Alla sua prima collaborazione con una testata sportiva. Dal 2011 vive a Barcellona. Email: aiacomino@mondosportivo.it