Premier League, 26/a giornata: bene Chelsea e Arsenal, crollo Manchester City

26esima giornata di Premier League, nel fine settimana che si affaccia al ritorno delle coppe europee, il Chelsea torna a vincere, battendo 4-1 il WiganStamford Bridge. Primo tempo non semplice, chiuso comunque in vantaggio con la rete di Ramires, nella ripresa i Blues dilagano e chiudono i conti nel finale, respingendo il tentativo di rimonta dei Latics. Passo avanti importante per la squadra di Benitez, considerando il tonfo del Manchester City sul campo del Southampton. Gli uomini di Mancini crollano, senza appello, perdendo 3-1 contro i Saints e ora intravedono il rischio che il Manchester United, domani, incrementi il vantaggio in vetta alla classifica.

Per la corsa al quarto posto vincono sia Tottenham che Arsenal, in attesa dell’Everton impegnato domenica ad Old Trafford. Gli Spurs piegano il Newcastle 2-1, con Gareth Bale ancora tremendamente decisivo per Villas-Boas, oggi senza Defoe e con Adebayor a mezzo servizio, appena rientrato dalla Coppa d’Africa. I Magpies giocano un’onesta gara e rischiano di strappare il pari nel finale ma il successo del Tottenham è meritato. Vince anche l’Arsenal, 1-0 allo Stadium of Light di Sunderland, in una gara sofferta fino all’ultimo. Il gol di Cazorla è, alla fine, risultato decisivo, ma l’espulsione di Jenkinson al 62′ ha obbligato i Gunners a una mezz’ora finale in trincea, per respingere gli attacchi dei padroni di casa, fermati in un paio di occasioni da interventi strepitosi di Szczesny. Distanze quindi invariate in classifica, con il Chelsea terzo a 49 punti, il Tottenham a 48 e l’Arsenal quinto a 44.

Vittoria ampia e meritata anche per lo Swansea, che ha travolto il QPR per 4-1 davanti al proprio pubblico. Primo tempo subito in discesa e chiuso avanti 2-0 (Michu e Rangel), nella ripresa accenno di rimonta ospite con Zamora subito respinto dai cigni gallesi, con reti di Pablo e ancora Michu (ritornato al gol dopo 580 minuti di astinenza, ndr). Per lo Swansea è settimo posto a 37 punti, mentre il QPR resta a fondo classifica, a -6 dalla salvezza, in attesa dell’Aston Villa impegnato domani, in casa, contro il West Ham.

Pareggio a reti bianche tra NorwichFulham, lo Stoke batte il Reading 2-1 in casa e risale al decimo posto in graduatoria.

Sabato
Tottenham-Newcastle: 2-1 (5′ e 79′ Bale (T), 25′ Gouffran (N))
Chelsea-Wigan: 4-1 (23′ Ramires (C), 56′ Hazard (C), 58′ Maloney (W), 87′ Lampard (C), 90′ Marin (C))
Norwich-Fulham: 0-0
Stoke City-Reading: 2-1 (67′ Huth (S), 81′ Jerome (S), 83′ Mariappa (R))
Sunderland-Arsenal: 0-1 (36′ Cazorla)
Swansea-QPR: 4-1 (9′ e 67′ Michu (S), 18′ Rangel (S), 48′ Zamora (Q), 50′ Pablo Hernandez (S))
Southampton-Manchester City: 3-1 (7′ Puncheon (S), 22′ Davis (S), 39′ Dzeko (M), 48′ aut. Barry (S))

Domenica
Aston Villa-West Ham: 2-1 (74′ rig. Benteke (A), 79′ N’Zogbia (A), 88′ aut- Westwood (W))
Manchester United-Everton: 2-0 (13′ Giggs, 45′ van Persie)

Lunedì
Liverpool-WBA

PER VEDERE LA CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.