Montella: “L’andata è stata una gran gara, ma ogni partita è diversa”

La Fiorentina è chiamata all’esame Juventus Stadium. Una sfida importante che arriva in un momento delicato; i viola infatti hanno attraversato un gennaio negativo e il successo di domenica contro il Parma ha invertito la tendenza negativa. Riproporre la prova dell’andata, quando la Fiorentina mise in difficoltà la capolista, sarà impegno arduo, ma Montella, intervenuto quest’oggi in conferenza stampa, si è mantenuto fiducioso sulle potenzialità della sua squadra: “Conte ha creato una mentalità importante alla Juve, dove pure il campione si mette al totale servizio della squadra. I numeri dicono che è uno degli allenatori più forti. Quella di domani è comunque una partita di calcio ed è giusto limitarsi alla sana rivalità sportiva che può essere anche stimolante; è una partita sentita da tutti. Dobbiamo fare la partita sfruttando le nostre caratteristiche. E’ una squadra che fa della continuità la sua arma migliore. Quella dell’andata è stata una gran gara, ma ora pensiamo a domani, ogni partita è diversa.”

Il tecnico gigliato ha dato un giudizio sui suoi singoli elementi e sul periodo che stanno attraversando alla vigilia della gara di domani: “Pizarro al pari di Pirlo ha dimostrato di avere grande continuità. El Hamdaoui sta molto bene, sia fisicamente che psicologicamente. Ha grande entusiasmo e mi fa piacere vederlo allenare con tanta voglia. Sto pensando a un suo utilizzo, ma sono ancora molto indeciso. Speriamo di non avere brutte sorprese da Cuadrado, ritornato da poco dalla gara con la sua nazionale. Jovetić è molto simile a Vučinić, però, al momento ha più gol nel sangue”

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it