Coppa d’Africa 2013, semifinali: miracolo Burkina Faso, è finale! Ghana eliminato

La finale della ventinovesima edizione della Coppa d’Africa sarà Nigeria-Burkina Faso. A Nelspruit, su un campo in condizioni pessime, ci sono voluti i calci di rigore per decretare chi tra gli stalloni e il Ghana dovesse essere la formazione che affronterà le Super Aquile nell’atto conclusivo del massimo torneo calcistico africano di domenica 10 febbraio. Gara bella ed emozionante quella del “Mbombela Stadium”, terminata 1-1 alla fine dei tempi supplementari e decisa dall’errore dal dischetto dell’udinese Badu. Burkina Faso nella storia, Ghana fuori dalla finale tra le lacrime.

WAKASO NON SBAGLIA DAL DISCHETTO – Pesante tra gli stalloni del Burkina Faso l’assenza del bomber Traoré, out per un problema fisico; nel Ghana, invece, mister Appiah manda in campo dal primo minuto Wakaso, già autore di 3 reti. L’equilibrio dei primi minuti di gioco viene interrotto bruscamente al 12′, quando l’arbitro, il tunisino Jedidi, decide di diventare protagonista, assegnando un calcio di rigore francamente inesistente al Ghana per un presunto contatto tra Panandetiguiri e Atsu; dal dischetto va Wakaso che porta in vantaggio i suoi, firmando il quarto gol personale nella coppa. La reazione del Burkina Faso stenta ad arrivare, favorendo gli uomini di Appiah che provano a raddoppiare: alla mezz’ora ci vuole un super Diakite per respingere la conclusione ravvicinata di Asamoah Gyan. Sul fronte opposto è Nuguimbe ad avere sui piedi la palla del pareggio, ma il tiro del numero 22 termina alle stalle; l’ultima emozione del primo tempo è firmata da Asante, ma il risultato non cambia: all’intervallo il Ghana conduce 1-0.

BANCE’ PORTA IL BURKINO AI SUPPLEMENTARI – Inizio arrembante della ripresa dei burkinabé, alla ricerca del gol del pareggio sin dai primi minuti di gioco: Koulibaly ci prova con un gran colpo di testa, palla di poco alta, ma stalloni vicini al’1-1. Pari solamente rimandato, perché al 60′ Bancé approfitta di un buco della difesa ghanese per battere imparabilmente Dauda; rete meritata per gli stalloni, che avevano tremato poco prima per un clamoroso palo di Asamoah Gyan. Il gol di Bancé scatena il Burkina Faso, bravo a rendersi ancora pericoloso prima con Pitroipa, quindi nuovamente con l’autore della rete del pareggio, ma il punteggio non cambia, con il Ghana che fa ora fatica a rispondere; l’equilibrio della partita continua, interrotto solamente da un tentativo di Asamoah Gyan che di testa sfiora l’incrocio dei pali. Pareggio che persiste fino alla fine dei tempi regolamentari: i supplementari decideranno l’avversario della Nigeria nella finalissima di domenica.

IL BURKINA SPRECA: SI VA AI RIGORI – Burkina Faso scatenato nei supplementari: prima è Coulibaly a sfiorare il gol di testa su azione di calcio d’angolo, quindi è ancora una volta Bancé a superare di fisico un paio di avversari prima di concludere alto da ottima posizione. Ghana poco propositivo in avanti, mentre i burkinabé continuano il forcing anche nel secondo tempo supplementare; stalloni anche sfortunati, quando Afful salva sulla linea di porta un tiro a botta sicura dello scatenato Boncé, ma il Burkina Faso meriterebbe senza dubbio la qualificazione. Clamoroso a 5′ dalla fine: Pitroipa steso nettamente in area, per l’arbitro è simulazione, secondo giallo e rosso per il giocatore. Burkina Faso in dieci, ma l’errore dell’arbitro è anche in questo caso grossolano!

CALCI DI RIGORE
BURKINA FASO: Koné (gol), H.Traore (gol), Coulibaly (parato), Bancé (gol)
GHANA: Vorsah (fuori), Atsu (gol), Affull (gol), Clottey (fuori), Badu (parato)

BURKINA FASO-GHANA: 4-3 dcr
Burkina Faso (4-4-1-1): Diakite; Koffi (90′ H.Traore), B.Kone, Koulibaly, Panandetiguiri; Rouamba, D.Kone, Nuguimbe, Pitripa; Kabore, Bancé. A disp.: Soulama, Sanou, Ouattara, P.Koulibaly, A.Traore, Balima, Sanou, Dagano, Rabo. All.: Paul Put.
Ghana (4-2-3-1): Dauda; Paintsil (10′ Asante) , Vorsah, Boye, Afful; Rabiu (47′ D.Boateng), Badu, Asamoah; Atsu, Gyan, Wakaso (104′ Clottey). A disp.: Agyei, Awal, Annan, Kwarasey, Akaminko, Mensah, Boakye, Akaminko, K.Boateng. All.: Appiah.
Arbitro: Jedidi (Tunisia)
Marcatori: 13’rig. Wakaso (G), 60′ Bancé (B)
Note: ammonizioni: Pitroipa, Koulibaly (B), Rabiu, D.Boateng (G); espulsi: Pitroipa (B)

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.