Video: Corinthians, esordio con gol dopo 3′ per Pato

Alexandre Pato non si smentisce: ogni suo esordio è impreziosito da un gol. Era successo nel lontano 2006, quando il Papero, ancora diciassettenne, aveva siglato la sua prima rete con l’Internacional di Porto Alegre, al debutto nel Brasileirão. Era successo con il Milan, quando, nel 2008, aveva violato la porta del Napoli alla prima da titolare al fianco di Ronaldo. Era poi successo all’esordio con la Seleção, nello stesso anno: Pato era andato in rete dopo soli 12 minuti dal suo ingresso in campo contro la Svezia, a Londra.

Si potrebbero citare anche il gol alla Dinamo Kiev nella prima amichevole con la casacca rossonera, o le prime volte condite dalla marcatura con la nazionale Under-18 e Under-20; quello che conta è che Pato alla sua prima apparizione timbra sempre il cartellino. Questa volta il giovane talento brasiliano ha impiegato solamente tre minuti per gonfiare la rete avversaria e siglare il definitivo 5-0 del Corinthians nei confronti del malcapitato Oeste.

Il debutto positivo di Pato è passato però in sordina a causa di Mario Balotelli, colui che ha preso il suo posto al Milan: la doppietta del nuovo centravanti rossonero, infatti, sembra aver fatto dimenticare in fretta il Papero in quel di Milanello.

Due storie simili, quelle di Pato e Balotelli: entrambi additati fin da quando erano ragazzini come promesse del calcio mondiale, pagati più di 20 milioni ciascuno da squadre che hanno puntato molto su di loro, non sono riusciti a esplodere come era lecito immaginarsi. Il primo per reiterati problemi muscolari, il secondo per questioni caratteriali. Sono stati venduti entrambi questo gennaio per una cifra nettamente inferiore al valore del loro potenziale; chissà che cambiare aria non permetta ai due calciatori di esplodere definitivamente.

Condividi
Nasce nel 1987 a Udine, gioca a calcio da quando ha 6 anni. Laureato in Relazioni Pubbliche e Comunicazione Integrata per le Imprese e le Organizzazioni. Email: stomat@mondosportivo.it