Andreazzoli: “Un pubblico come quello di Roma non ce l’ha nessuno”

Il neo tecnico della Roma, Aurelio Andreazzoli, si è presentato ai microfoni di Roma Channel. Un personaggio deciso e pronto a questa nuova avventura: “Sono motivato, forse anche un po’ incosciente. Ho sempre studiato le situazioni, ho partecipato a tutto e quando sono stato chiamato non ho avuto bisogno di fare troppi ragionamenti: so con certezza dove mettere le mani, esattamente so cosa fare, come farla e con chi farla. Mi sono posto degli obiettivi che non voglio dire per ora e so con chi voglio raggiungerli, so che avrò una società che mi sosterrà e quindi non sono ansioso. Stiamo organizzandoci al meglio per programmare il futuro. Voglio preparare una base che la società potrà poi utilizzare nella maniera più opportuna, con me o con altri. Voglio rendere Trigoria un ambiente positivo, non deve essere un posto di lavoro ma un piacere perché noi facciamo un lavoro che migliaia di persone pagherebbero per fare. Un pubblico come quello di Roma non ce l’ha nessuno, l’ho capito nel tempo.”

Spazio anche per una battuta su Francesco Totti: “Al capitano ho detto che lui è come il Colosseo. Non conviene certamente raderlo al suolo per farci un supermercato. Avrà un’importanza incredibile ma avrò bisogno che lui sia il Colosseo. Sarà il primo che mi darà una mano, così come Taddei e dagli altri. Imporrò poche regole, poche ma ferree, e loro mi aiuteranno”.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it