Coppa d’Africa 2013, quarti di finale: clamoroso! La Nigeria elimina la super Costa d’Avorio

Clamoroso al “Royal Bafokeng Stadium” di Rustenburg, dove la super favorita Costa d’Avorio viene sconfitta 2-1 dalla Nigeria ed eliminata dalla Coppa d’Africa 2013; gioia infinite, invece, per le Super Aquile, che si qualificano in maniera meritata per le semifinali della competizione. Nigeriani migliori rispetto agli elefanti, assenti ingiustificati nel primo tempo e puniti dalle reti di Emenike e Mba; inutile la rete di Tiote. La formazione di mister Keshi affronterà ora il Mali, per la Costa d’Avorio, invece, solo lacrime.

EMENIKE PREMIA UNA BUONA NIGERIA – Formazione al gran completo per gli elefanti della Costa d’Avorio, schierati dal CT Lamouchi con capitan Drogba come terminale offensivo; Nigeria d’attacco quella scelta dal selezionatore Keshi, col tridente Emenike, Moses, Ideye. Primo tempo poco spettacolare a Rustenburg, teso e con poche nitide occasioni da rete; meglio comunque le Super Aquile, più pericolose rispetto alla formazione in maglia arancione: Moses scalda i guanti a Barry con un tiro potente, ma centrale, quindi è Emenike a graziare il portiere ivoriano, spedendo alto sulla traversa da ottima posizione. Il numero 9 si fa perdonare a 2′ dalla fine della prima frazione, segnando direttamente su calcio di punizione la rete del vantaggio nigeriano, gol favorito da una papera del portiere Barry, impreparato sul tiro dell’attaccante avversario. Costa d’Avorio fin qui non pervenuta.

MBA FA VOLARE LE SUPER AQUILE – I vice campioni d’Africa tornano in campo con uno spirito decisamente diverso, vogliosi di riprendere una partita che sembra fuggire via, esercitando una forte pressione fin dai primi minuti di gioco, tanto che al 51′ arriva il gol del pari con Tiote, bravo a sfruttare di testa un assist di Drogba; gara ora più equilibrata, con entrambe le squadre che cercano di superarsi: Ideye si divora la rete del nuovo vantaggio nigeriano, schiacciando troppo di testa; sul fronte opposto, Enyama si supera su un bolide di Yaya Touré, salvando ancora sul tentativo successivo di Gervinho. Al 78′, però, la gara torna appannaggio della Nigeria: azione personale di Mba, che si porta al limite dell’area e calcia verso la porta avversaria, palla deviata da Bamba che s’impenna e beffa Barry. La Costa d’Avorio si spinge in avanti, ma la stanchezza e la buona organizzazione nigeriana spengono i sogni di gloria ivoriani; a Rustenburg vince 2-1 la Nigeria, Costa d’Avoria eliminata clamorosamente.

COSTA D’AVORIO-NIGERIA: 1-2

Costa d’Avorio (4-2-3-1): Barry; Eboué, Bamba, Zokora, Tiene; Romaric, Tiote; Kalou (68′ Gradel), Gervinho, Yaya Touré; Drogba. A disp.: Boka, Bony, Kone, Lolo, Razak, Sangare, K.Touré, I.Traoré, L.Traoré, Ya Konan, Yeboah. All.: Lamouchi.
Nigeria (4-3-3): Enyeama; Echiejile, Ambrose, Oboabona, Omeruo; Mikel, Onazi, Mba; Emenike, Ideye, Moses (90′ Yobo). A disp.: Ejide, Agbim, Egwueke, Oshaniwa, Obiorah, Gabriel, Ogude, Igiebor, Musa, Uzoenyi, Uche. All.: Keshi.
Arbitro: Haimoudi (Algeria)
Marcatori: 43′ Emenike (N), 51′ Tiote (C), 78′ Mba (N)
Note: ammoniti: Yaya Touré, Kalou, Bamba (C), Onazi, Enyama (N); espulsi – 

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.