Premier League, 25/a giornata: Rooney accende il diavolo, a picco Benitez. Ok l’Arsenal

In attesa del big match di domani di scena alle 17 (ora italiana) all’Ethiad Stadium di Manchester fra il City e il Liverpool e di WBA-Tottenham, oggi si è giocata la 25/ giornata di Premier League. L’anticipo delle 13.45 disputatosi fra il QPR rinnovatissimo dal mercato di gennaio e il Norwich si è concluso a reti bianche, in una partita in cui a farla da padrona è stata soprattutto la paura.

Fra i match delle ore 16.00, spettacolare 3-3 al Goodison Park fra Everton e Aston Villa, con gli ospiti più volte vicini a strappare una vittoria che sarebbe stata a dir poco fondamentale nella corsa salvezza. Villans in vantaggio con Benteke dopo nemmeno due minuti di gioco, raggiunti poi da Anichebe, per portarsi sul 3-1 con Agbonlahor e ancora Benteke dopo un’ora di gioco. Nell’ultima mezz’ora si scatena Fellaini che, con una doppietta, fissa il risultato il 3-3 finale. Altro pirotecnico pareggio quello maturato fra Wigan e Southampton. Padroni di casa in vantaggio con Caldwell. Saints che rispondono prontamente con Lambert e Schnederlin, ma al 90′ Maloney spegne ogni speranza ospite, regalando un punto che serve a poco a entrambe le squadre. Vince di misura il West Ham sullo Swansea di Laudrup. Partita piuttosto bloccata, decisa poi al 77′ dal gol di Carroll, sempre più trascinatore degli Hammers. Altra grandissima vittoria ottenuta invece dal Reading nel finale contro il Sunderland, grazie soprattutto a Kebe, in giornata di grazia che, con un gol al 7′ e all’85’ risponde al pareggio di Gardner.

Spettacolo al St. James’s Park, dove un Newcastle rigenerato dagli acquisti di gennaio e soprattutto dall’impatto formidabile di Moussa Sissoko (doppietta), riesce a piegare il Chelsea di un Rafa Benitez ora sempre più traballante sulla panchina dei Blues. Vantaggio dei bianconeri d’Inghilterra firmato da Jonas Gutierrez poco prima dell’intervallo, poi nella ripresa la riscossa londinese firmata Lampard (a meno 5 dal record di gol di Bobby Tambling) e Mata. Poi, come detto, i scatena l’ex Tolosa che gioca con strapotere fisico e grazie ai due sigilli (gol vittoria al 90′) si è già assicurato un posto importante nel cuore dei tifosi. Vittoria di misura anche per l’Arsenal che ha la meglio di un avversario ostico come lo Stoke di Tony Pulis. Gol vittoria di Podolski al 78′. Gunners ora a meno 1 dal quarto posto, aspettando la risposta dei cugini del Tottenham.

Vince infine il Manchester United che, dopo aver provato più volte inutilmente di piegare la resistenza arcigna del Fulham a Craven Cottage, riesce a portare a casa tre punti di piombo per la rincorsa al titolo grazie al sigillo di Wayne Rooney al 79′. Match sospeso nel primo tempo a causa di un black out che ha costretto al buio gli spettatori dello stadio londinese per qualche minuto. In attesa della risposta del City, i Red Devils volano a più dieci sui rivali cittadini.

Sabato
Q.P.R – Norwich 0-0
Everton – Aston Villa 3-3 (2′ Benteke (A), 21′ Anichebe (E), 24′ Agbonlahor (A), 61′ Benteke (A), 69′ e 93′ Fellaini (E))
Wigan-Southampton 2-2 (25′ Caldwell (W), 65′ Lambert (S), 85′ Schnederlin (S), 90′ Maloney (W))
West Ham-Swansea 1-0 (77′ Carroll (W))
Reading-Sunderland 2-1 (7′ Kebe (R), 29′ Gardner (S), 85′ Kebe (W))
Newcastle-Chelsea 3-2 (41′ Jonas Gutierrez (N), 55′ Lampard (C), 61′ Mata (C), 68′ e 90′ Sissoko (N))
Arsenal-Stoke City 1-0 (78′ Podolski (A))
Fulham-Manchester United 0-1 (77′ Rooney (M))

Domenica
WBA-Tottenham
Manchester City-Liverpool

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DI PREMIER CLICCA QUI

 

 

 

Condividi
Vive a Formia (Latina) e studia Scienze della comunicazione a Roma. Collabora, oltre che con Mondopallone.it, con Calciomercato.it e con seriebnews.com.