Reggina, Dionigi: “Ringrazio i tifosi, sotto col Verona”

Domani sera andrà di scena, allo Stadio “Oreste Granillo”, l’anticipo della 24/a giornata tra Reggina e Verona. Stamattina ha parlato, in conferenza stampa il tecnico della Reggina, Davide Dionigi.

Tanti i temi affrontati nell’incontro con gli addetti ai lavori. Immancabile il ricordo di quella partita di dodici anni fa, quello spareggio che costrinse la Reggina a tornare in serie B, in favore proprio degli scaligeri:“È una partita storica, sembra sia stata giocata ieri. Quella parata di Ferron sul mio tiro di testa, un miracolo. La tifoseria quella partita non l’ha dimentica, ce l’ha dimostrato in settimana venendo per due giorni consecutivi a sostenerci durante gli allenamenti. Ha fatto piacere questa vicinanza della parte più calda del tifo, vuol dire che si aspettano tanto da noi. Un motivo in più per far bene.”

“Il Verona – ha aggiunto l’ex Taranto – è una squadra che non pratica un gran calcio ma ha tanta qualità. Anche in questo mercato si è rinforzata. Lì davanti hanno Daniele Cacia, il pericolo numero uno per ogni difesa cadetta. All’andata non giocammo male, pagammo a caro prezzo qualche disattenzione di troppo. Sono convinto che potremo dire la nostra se giochiamo come sappiamo”. 

Uno dei temi caldi in casa Reggina è l’esclusione dagli undici di partenza di Gianmario Comi contro la Pro Vercelli: “In terra piemontese ce la siamo voluti giocare con un attacco inedito, due punte che attaccassero la profondità. Comi potrebbe tornare titolare già domani, anche se a oggi non ho in mente grossi stravolgimenti rispetto all’ultima uscita.”

Condividi
Nasce nel 1993 a Reggio Calabria, ama lo sport e il giornalismo fin da giovanissimo; frequenta la facoltà di Giurisprudenza e dal settembre 2010 collabora con TuttoReggina.com e GenerazioneDiTalenti.