Coppa del Re: Varane risponde a Fabregas, pari e patta al “Bernabeu”

Termina 1-1 la semifinale di andata della Coppa del Re. Allo stadio “Santiago Bernabeu”, Real e Barça danno vita all’ennesimo spettacolo mondiale di calcio giocato. Tante occasioni sciupate per i blaugrana e il solito carattere a contraddistinguere i madrileni. Fabregas apre le danze poi ci pensa Rafael Varane a ristabilire le distanze. Un pò fuori dal gioco Messi e Cr7.

Senza Di Maria, Sergio Ramos, Coentrao e Casillas, il Real scende in campo al Bernabeu con una formazione altamente rimaneggiata: dentro Varane al centro della difesa e Diego Lopez in porta. Dall’altra parte Jordi Roura, il sostituto di Vilanova, può contare sul migliore undici possibile. Si parte fortissimo e al 2′ Pinto, portiere di Coppa, deve già compiere un miracolo sulla punizione bolide di Cristiano Ronaldo dal limite. Il primo tempo è molto divertente, botta e risposta tra Real e Barça che risponde a tono al 13′ con uno splendido scavetto di Iniesta ad innescare Jordi Alba, tutto perfetto tranne il sinistro del terzino blaugrana. Al 19′ altra palla gol per il Real, Benzema crossa dalla destra e Ronaldo per un soffio non incorna in rete il gol del vantaggio. Stesso discorso dall’altra parte quando il calcio di punizione perfetto di Xavi si stampa sulla traversa mentre al 24′ è Varane a salvare sulla linea il destro a botta sicura proprio di Xavi, dopo il folle retropassaggio suicida di Ricardo Carvalho. Come detto si susseguono le emozioni; meglio il Real nel finale di tempo che costruisce con Benzema al 27′ un’altra palla gol ma il destro del francese si spegne sull’esterno della rete.

La ripresa comincia con un bolide di Benzema di poco fuori poi il fulmine a ciel sereno al 50′. Verticalizzazione improvvisa di Messi che innesca Fabregas bravo a battere Diego Lopez: vantaggio del Barça e semifinale che prende tutta un’altra piega. Dopo 10′ risponde il Real con un azione avvolgente condotta da Modric, subentrato al posto del deludente Callejon, cross di Essien per la testa di Ronaldo che incredibilmente da due passi mette sul fondo. A questo punto il tema tattico è prevedibile: forcing Real e contropiede Barça. La squadra di Mou prova a stringere d’assedio i blaugrana che però in due occasioni, tra il 70′ e 73′, si divorano il 2-0 prima con Fabregas, destro da buona posizione di poco alto, poi con Pedro che si presenta a tu per tu con Diego Lopez ma non inquadra lo specchio della porta.
Tante ripartenze fallite per Messi & co., il gol sembra nell’aria per i catalani che invece finiscono con l’incassare il gol del pari all’80’, firmato Varane, splendido stacco aereo che sorprende Pinto sul primo palo: 1-1 al Bernabeu. L’ultimo sussulto della partita porta la firma di Jordi Alba, meglio, di Diego Lopez che toglie da sotto la traversa la rete del successo blaugrana. Al “Bernabeu” termina dunque 1-1, finale ancora in ballo che si deciderà al ritorno in casa del Barcellona.

REAL MADRID-BARCELLONA 1-1

Real Madrid: Diego Lopez, Essien, Varane, R. Carvalho, Arbeloa, Xabi Alonso, Khedira, Ozil, Callejon (58′ Modric), C. Ronaldo, Benzema (62′ Higuain). A disp.: Adan, Albiol, Higuain, Kaka, Marcelo, Morata. All.: Mourinho.
Barcellona: Pinto, Dani Alves, Piqué, Puyol, Jordi Alba, Xavi, Busquets, Fabregas (85′ Thiago Alcantara), Pedro (75′ Sanchez), Iniesta, Messi. A disp.: Valdes, Adriano, Mascherano, Song, Villa. All.: Jordi Roura.
Arbitro: Clos Gòmez.
Marcatori: 50′ Fabregas (B), 80′ Varane (R).
Note: Ammoniti R. Carvalho, Callejon, Xabi Alonso (R), Piqué , Dani Alves, Puyol (B).

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it