Premier League, 24/a giornata: Manchester United con autorità, Arsenal-Liverpool 2-2

Si conclude, con le gare di questa sera, l’infrasettimanale per la 24esima giornata di Premier League. Il Manchester United approfitta del pareggio di ieri sera dei cugini/inseguitori del City, battendo il Southampton 2-1 e allungando in vetta a +7. Avvio complicato con il gol ospite di Rodriguez, agevolato da un “assist” suicida di Carrick, sale poi in cattedra Wayne Rooney che timbra la doppietta a metà frazione e chiude i conti. Di lì in poi dominio della squadra di Ferguson e vittoria in tasca.

Gara scoppiettante all’Emirates Stadium, tra Arsenal Liverpool, finisce con un 2-2 che accontenta entrambe per come si è sviluppata la sfida ma, allo stesso tempo, le scontenta perché sono 2 punti persi in ottica posto-Champions. Primo tempo dove gioca nettamente meglio il Liverpool, subito in vantaggio con Suarez, e raddoppio in avvio di ripresa. I Reds tirano i remi in barca troppo presto, però, e l’Arsenal mette in campo una reazione più d’orgoglio che di tattica e gioco e rimonta nel giro di due minuti, con Giroud e Walcott. Nel finale un paio di occasioni per entrambe di vincerla (o perderla) e il pareggio diventa il male minore.

Chelsea, invece, stoppato al Madejski Stadium dall’ennesima rimonta che il Reading costruisce nelle ultime settimane. Blues in pieno controllo con i gol di MataLampard, si vedono azzerare il vantaggio dalla doppietta dell’ormai puntualissimo Le Fondre nei minuti finali. Reading che resta incollato alla salvezza, a un solo punto di distanza.

Pareggio anche per il Tottenham, costretto a salvare almeno il singolo punto a Carrow Road contro il Norwich che aveva chiuso il primo tempo in vantaggio grazie a Hoolahan. Nella ripresa Gareth Bale rimette in piedi il risultato ma il pari finale serve a poco agli Spurs che si vedono agganciati al quarto posto dall’Everton. La squadra di Moyes batte 2-1 il WBA in casa e dimostra ancora una volta di essere ormai pronta per il salto in Europa. Chiude il programma la bella vittoria interna del Fulham, per 3-1 sul West Ham. Sfida piuttosto equilibrata ma Cottagers più cinici sotto porta e ora la classifica torna tranquilla, a +8 sulla zona retrocessione.

Martedì
Aston Villa-Newcastle: 1-2 (19′ Cisse (N), 31′ Cabaye (N), 49′ rig. Benteke (A))
QPR-Manchester City: 0-0
Stoke-Wigan: 2-2 (23′ Shawcross (S), 48′ Crouch (S), 50′ McArthur (W), 61′ Di Santo (W))
Sunderland-Swansea: 0-0

Mercoledì
Arsenal-Liverpool: 2-2 (5′ Suarez (L), 60′ Henderson (L), 65′ Giroud (A), 67′ Walcott (A))
Everton-WBA: 2-1 (29′ e rig. 45’+2 Baines (E), 65′ Long (W))
Fulham-West Ham: 3-1 (10′ Berbatov (F), 48′ Nolan (W), 49′ Rodallega (F), 90’+1 aut. O’Briend (F))
Manchester United-Southampton: 2-1 (3′ Rodriguez (S), 8′ e 27′ Rooney (M))
Norwich-Tottenham: 1-1 (32′ Hoolahan (N), 80′ Bale (T))
Reading-Chelsea: 2-2 (45’+1 Mata (C), 66′ Lampard (C), 87′ e 90’+5 Le Fondre (R))

PER CONSULTARE LA CLASSIFICA DELLA PREMIER CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.