Pallanuoto: l’Italia batte la Romania

SettebelloIl settebello azzurro vince per 11 a 5 contro la Romania e si porta a sei punti nel girone C europeo della World League. La vittoria non è mai stata in discussione, con l’Italia più compatta in difesa e più cinica in attacco in confronto ai meno esperti e troppo fallosi (quattro rigori concessi) atleti rumeni.

L’Italia sale al primo posto del girone a pari punti con l’Ungheria, in attesa della partita di domani sera dei magiari contro la Russia; se il risultato apparirà così scontato come sembra, allora decisiva sarà la partita del 27 marzo a Bari proprio contro gli ungheresi per decidere chi passerà alle Super Final in programma a giugno.

Restando all’analisi della partita vinta questa sera, ad andare a segno per l’Italia sono stati ben sei giocatori differenti e questo dimostra il grande organico a disposizione del ct Alessandro Campagna, il quale nel post partita ribadisce:”questa sera non mi interessava del risultato, volevo vedere il gruppo di giovani crescere ed è quello che ho visto. All’inizio abbiamo commesso troppo errori, ma i soli cinque gol subiti mi rassicurano, contando che abbiamo avuto solo tre giorni per allenarci”.
In chiusura pensa alla prossima partita di World League e afferma :”la prossima partita sarà il 2 febbraio a Volgograd contro la Russia: non sarà una partita facile visto che mancheranno alcuni atleti impegnati in campionato e data la crescita e la voglia di rifarsi del risultato dell’andata dei russi”.

Condividi
Laureato in CIM, dal 1989 ha praticato ogni sport che esista nell'Oltrepò e riportato la pallanuoto nella sua città fondando una squadra. Istruttore di nuoto, crede nella funzione messianica dello sport.