Formula 1, svelata la nuova Lotus E21

E’ la Lotus la prima scuderia ad alzare il sipario sulle nuove vetture che prenderanno parte al Mondiale 2013. La monoposto anglo-lussemburghese è stata ufficialmente presentata nelle scorse ore sul canale You Tube del sito della squadra; a guidare la nuova E21 saranno ancora una volta il finlandese Kimi Raikkonen, splendido terzo lo scorso anno, ed il francese Romain Grosjean, confermato dai vertici di Enstone nonostante qualche giro a vuoto. Novità per quanto riguarda il terzo pilota: sarà l’italiano Daviede Valsecchi a occupare questa casella, pronto a subentrare ai due titolari in caso di necessità.

La nuova Lotus, che mira almeno a ripetere lo splendido mondiale corso nel 2012, coronato dalla bella vittoria di Raikkonen ad Abu Dhabi, sarà motorizzata anche nel 2013 dalla Renault. Il debutto della monoposto avverrà, come per quasi tutte le altre vetture, il prossimo 5 febbraio a Jerez, quando scatterà la prima sessione di test invernali. “Vogliamo continuare sulla strada intrapresa nel 2012 e tentare d’entrare nella le Top 3“, le parole del responsabile della scuderia Lotus F1, Eric Boullier. “Non sarà facile far meglio dell’anno scorso, ma se riusciremo ad arrivare più avanti in qualifica avremmo maggiori possibilità di vincere delle corse“, le parole di un Raikkonen realista ma positivo.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche della nuova vettura, si nota come il posteriore assomigli a quello della Red Bull della scorsa stagione, mentre nella parte anteriore rimane quello scalino antiestetico che, a dispetto del regolamento che permette di coprire con un’appendice metallica, è rimasto ben visibile. Le sospensioni sono state riviste e migliorate a fini aerodinamici, mentre diverse parti della macchina sono state riprogettate. L’ala anteriore riprende i concetti sviluppati lo scorso anno mentre quella posteriore vedrà in azione il doppio DRS sviluppato ma accantonato lo scorso anno.

Il video di presentazione della Lotus E21

 

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.