Coppa d’Africa 2013, Girone C: il Burkina Faso ce la fa, 0-0 con lo Zambia

Il Burkina Faso arriva alla gara finale del Girone A con due risultati su tre dalla sua parte, mentre lo Zambia deve vincere, stando comunque attento alla partita della Nigeria, che potrebbe beffare una delle due formazioni. Stalloni in assetto offensivo, con il temibile tridente Balima, Traoré, Pitroipa, mentre nello Zambia sorprende l’assenza di Christopher Katongo.

 

ZAMBIA ENCOMIABILE, CHE FATICA PER GLI STALLONI! Il primo tempo vede una buona intensità di gioco, con le due squadre che si equivalgono e le azioni offensive di ambedue che si alternano. Anche negli infortuni il conto è pari: al 10′ esce il bomber burkinabè Alain Traoré, il che crea qualche problema per quanto riguarda il riferimenti offensivi, e, al 16′, prende la via dell’infermeria anche il terzino zambiano Nkasu. Dopo un buon avvio degli Stalloni, è lo Zambia che va in pressione, con sempre crescente convinzione, ma poca finezza nelle sue azioni. Al 17′ Mayuka ha un’ottima occasione, ma spara la palla tra le braccia del portiere, dopo aver raccolto un bell’assist di Sinkala, che aveva in precedenza rubato il pallone a un distratto Panandétiguiri.
Il Burkina Faso non sta a guardare e organizza una manovra a tratti qualitativa, per poi pasticciare malamente o perdersi nell’ultimo tocco: emblematico, al 32′,  il goffo controllo in area di Pitroipa (attivo, ma non in giornata di grazia), ma si potrebbero citare anche aperture mal sfruttate e appoggi non arrivati a destinazione. Al 46′, l’unica altra vera palla gol capita a Kalaba dello Zambia, che si ritrova, stupefatto, il pallone sulla testa, dopo una serie di lisci della difesa burkinabè, ma lo consegna tra le mani di Diakité.
La ripresa comincia con i Chipolopolo più pericolosi dei loro avversari, sempre più impacciati negli ultimi 20 metri. Al 58′, corre un brivido sulla schiena dei sostenitori del Burkina Faso, quando, su azione di calcio d’angolo, Mbesuma sfodera un gra colpo di testa che si spegne di poco sopra la traversa. La truppa di Put si chiude sempre più, lasciando l’attacco isolato, senza poter nemmeno sperare nei contropiedi, dato che la retroguardia zambiana è sempre schierata o comunque in superiorità numerica.
La difesa degli Stalloni è quasi sempre precisa, ma col passare dei minuti la concentrazione dei centrali risente della stanchezza e all’86’ il vantaggio dei Chipolopolo rischia di scaturire da una mischia al centro dell’area, ben spazzata da Dah. La sofferenza del Burkina Faso continua fino a quando, dopo sei minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine, che fa sì che Pitroipa e compagni scrivano una pagina importantissima nella storia calcistica del loro Paese. Zambia fuori a testa altissima: solo applausi per i ragazzi di Renard, stremati e afflitti, dopo così tanta fatica e sacrificio.

 

 

BURKINA FASO – ZAMBIA: 0-0.
Burkina Faso (4-3-3): Diakité; Panandétiguiri, P.Koulibaly, M.Koné, Koffi; Kaboré, Rouamba, D.Koné; Pitroipa (90’+2 A.R.Traoré), A.Traoré (11′ Bancé), Balima (46′ Dah). A disp.: H.Traoré, Dagano, Ouattara, Rabo, Pi.Koulibaly, Sanou, Nakoulma, Sanou. All.: Put.
Zambia (4-4-2): Mweene; Mbola, Himoonde, Sunzu, Nkasu (16′ Musonda); Chisamba (80′ Sakuwaha), Chansa (55′ M.Mulenga), Sinkala, Kalaba; Mayuka, Mbesuma. A disp.: Titima, Kasonde, J.Mulenga, F.Katongo, C.Katongo, Chivuta, Njobvu, Sakuwaha, Munyao. All.: Renard.
Arbitro: Neant Alioum (Camerun).
Marcatori: –
Note: ammonizioni: Panandétiguiri (BF), Mayuka, Musonda (Z).

 

CLASSIFICA – GRUPPO C

1/a giornata
Zambia-Etiopia: 1-1
Nigeria-Burkina Faso: 1-1

2/a giornata
Zambia-Nigeria: 1-1
Burkina Faso-Etiopia: 4-0

3/a giornata
Burkina Faso-Zambia: 0-0
Etiopia-Nigeria: 0-2

SQUADRAP.tiGVNPGFGSDR
Burkina Faso5312051+4
Nigeria5312042+2
Zambia33030220
Etiopia1301217-6
Condividi
Pavese classe '91, laureato in scienze politiche, per lui lo sport è uno specchio su cui si riflette la storia di un popolo. Stregato dal calcio inglese e greco, ama la politica, l'heavy metal e il whiskey. Email: fpiacentini@mondosportivo.it