Sci alpino: Hirscher e Maze vincono davanti al proprio pubblico

Sfuma il sogno dello sci azzurro di bissare nello slalom speciale odierno il successo ottenuto ieri da Paris in discesa. A Kitzbuhel i nostri Gross e Razzoli disputano un’ottima prima manche e chiudono con i primi due miglior tempi, ma nella seconda sono costretti ad arrendersi alla maestosità di Marcel Hirscher, capace di sciare su livelli imprendibili per gli avversari. L’austriaco conquista il suo terzo successo stagionale, piazzandosi davanti al tedesco Neureuther che lo aveva battuto la settimana scorsa a Wengen. Fuori dal podio i due azzurri, penalizzati dalla pressione subita dopo la discesa di Hirscher; Razzoli finisce quarto, scivola in undicesima posizione, invece, Gross. Decisamente meglio Thaler che guadagna qualcosa nella seconda provae chiude al sesto posto. La nazionale italiana può ritenersi comunque soddisfatta a pochi giorni di distanza dai mondiali.

Nella Coppa del mondo femminile Tina Maze cancella la delusione di sabato, quando era stata battuta in casa dalla Vonn, vincendo lo slalom speciale di Maribor. Gara dominata sin dalla mattinata dall’atleta slovena, che non ha voluto correre rischi, mettendo le cose in chiaro sin dall’inizio. Tra le rivali solo la Hansdotter ha provato a tenerle teste, chiudendo con un distacco inferiore al secondo. La Hoefl-Riesch esce subito, stesso destino per la Pietilae, mentre la giovane Shiffrin non riesce a trovarsi a proprio agio sulla neve di Maribor. Ottimo il sesto posto di Irene Curtoni; tra le altre azzurre si mettono in luce Costazza (18°) e Azzola (19°), spinte dalla voglia di guadagnarsi un posto per i mondiali.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it