Cavani-gol e il Napoli espugna il Tardini. Juve a 3 punti di distanza

Il Napoli c’è e si porta a -3 dalla Juventus, grazie al gol di Cavani a 5′ dalla fine. Finisce 1-2 e il Parma perde l’imbattibilità interna che durava dal marzo del 2012.

SPETTACOLO AL TARDINI- Mazzarri dà fiducia a Pandev in tandem con Cavani, mentre Donadoni lancia Sansone con Belfodil e Biabiany. Il primo tempo è un concentrato di emozioni da una parte e dall’altra. Il Parma dimostra di studiare da grande squadra pressando alto e cercando la soluzione offensiva. Ma il Napoli grande squadra lo è già; e appena può, concretizza. Prima Pandev sfiora la rete con il sinistro, poi Hamsik batte Mirante con un intervento in spaccata su gran suggerimento di Dzemaili. I partenopei si salvano con un super intervento di De Sanctis su Sansone e con un salvataggio sulla linea di Inler. Anche Cavani, però ha una buona occasione, ma la sciupa incredibilmente di testa.

CAVANI CROCE E DELIZIA- Nella ripresa il Matador conferma di avere le polveri bagnate sbagliando anche le occasioni più semplici, nate dal fatto che il Parma spinge come un ossesso in cerca del pari. La grande mole di gioco dei ducali, alla fine, si traduce in gol al 75′. Amauri serve Sansone, che sguscia sul fondo e mette in mezzo, dove Cannavaro, al rientro da titolare, beffa De Sanctis. I ragazzi di Donadoni, tutt’altro che provinciali, provano il tutto per tutto, esponendosi a qualche rischio, tanto con il Cavani di oggi si può fare. Ecco, appunto! No, non si può fare, perchè l’uruguyano sa far male anche quando non è in giornata: su una bella palla di Insigne, Cavani scappa sul filo del fuorigioco e fa sognare Napoli. La vetta è solo a una partita di distanza. E la Juve trema.

Parma-Napoli 1-2 (0-1)

Parma (4-3-3): Mirante; Rosi (70′ Amauri), Santacroce (28′ Lucarelli), Paletta,Gobbi; Marchionni, Valdes, Parolo; Biabiany, Sansone (78′ Benalouane), Belfodil.  A disposizione: Pavarini, Fideleff, Strasser, Morrone, Bajza, Ninis, Palladino, Pabon. All. Donadoni.
Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Mesto (78′ Armero), Dzemaili, Inler (63′ Donadel), Zuniga; Hamsik; Pandev (67′ Insigne), Cavani.  A disposizione: Rosati, Colombo, Grava, Uvini, Fernandez, Gamberini, El Kaddouri, Calaiò. All. Mazzarri.
Marcatori: 20′ Hamsik (N), 75′ aut. Cannavaro (N), 85′ Cavani (N)
Ammoniti: Santacroce, Paletta, Marchionni (P), Britos, Campagnaro, Hamsik (N), Valdes (P)

Condividi
Nato a Roma nel 1986, laureato in Management delle Imprese Sportive. Nella vita un solo obiettivo: raccontare lo sport; il calcio in particolare. Attualmente collaboratore di bettingisland.it e tuttochampions.it. Email: sgiovampietro@mondosportivo.it