Il Faraone stende la Dea: Atalanta-Milan 0-1

La prima rete in campionato del 2013 di El Shaarawy regala al Milan una preziosissima vittoria in trasferta, utile a guadagnare punti e posizioni in classifica nella lotta per le posizioni europee. Ci pensa il numero 92 a segnare il gol che stende a Bergamo l’Atalanta; gara poco spettacolare quella dell'”Atleti Azzurri d’Italia”, maschia e tutto sommato meritatamente vinta dai rossoneri, che hanno avuto le occasioni migliori. Il Milan sale a quota 37 punti, Dea ferma a 23.

Facundo Parra dal primo minuto è la novità di mister Colantuono, che lascia in panchina Maxi Moralez; nel Milan, spazio al solito trio d’attacco, con Niang a supporto di Pazzini ed El Shaarawy. Poche emozioni e tanto agonismo nel primo tempo dell'”Atleti Azzurri d’Italia”, dove il Milan si porta in vantaggio nell’unica vera occasione della frazione di gioco: è la mezz’ora quando Niang pesca in area di rigore El Shaarawy che brucia Raimondi e batte Consigli, segnando la prima rete personale in campionato del 2013. Atalanta vogliosa, ma poco concreta dalle parti di Abbiati, costretto solo ad un paio di interventi per allontanare i cross dei bergamaschi. Secondo tempo milanista che inizia in maniera arrembante, alla ricerca del gol del raddoppio che stenderebbe un’Atalanta ridotta in dieci uomini per l’espulsione per doppia ammonizione di Brivio; gara in discesa per i meneghini, anche se le conclusioni verso la porta di Consigli stentano ad arrivare: ci prova Flamini, palla alta di poco. Ancora il francese ha sui piedi la palla del 2-0 a 10′ dalla fine, ma spara addosso al portiere avversario che salva la sua porta; inutile forcing finale della Dea: il Milan espugna Bergamo e risale in classifica.

ATALANTA-MILAN: 0-1

Atalanta (4-3-1-2): Consigli; Ferri (24′ Raimondi), Stendardo, Canini, Brivio; Carmona, Cigarini (80′ Budan), Biondini; Bonaventura; Denis (61′ Matheu), Parra. A Disp.: Polito, Frezzolini, Milesi, Radovanovic, Cazzola, Troisi, Ferreira Pinto, De Luca, Moralez. All.: Colantuono.
Milan 
(4-3-3): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Constant; Flamini, Montolivo, Boateng; Niang (89′ Traorè), Pazzini, El Shaarawy (85′ Robinho). A Disp.: Amelia, Gabriel, Antonini, De Sciglio, Bonera, Yepes, Zaccardo, Nocerino, Muntari, Bojan. All.: Allegri.
Arbitro: Gervasoni di Mantova
Marcatori: 29′ El Shaarawy (M)
Note: ammoniti: Brivio, Raimondi, Consigli, Biondini, Carmona, Matheu (A), Pazzini, Montolivo, Mexes, Abbiati (M); espulsi: Brivio, Colantuono (A)

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.