Juve, l’ira di Conte: “Una vergogna l’arbitraggio”

“Penso che ci sia poco da spiegare, tutti hanno visto la gara e gli episodi. E’ da un po’ che usiamo il bon ton e il fair play, dicendoci che gli errori si compenseranno prima o poi, ma oggi ho visto veramente troppi episodi a nostro sfavore”. Definirlo vulcanico è sminuire il suo stato d’animo: Conte, nel dopogara, ai microfoni di Sky accusa l’arbitraggio secondo lui pessimo. “Oggi assistente e quarto uomo hanno detto che era rigore – ha spiegato in riferimento al tocco di mano di Granqvist nel finale – invece l’arbitro ha detto che non se l’è sentita di fischiarlo. Questo non è calcio, quando mi ha detto quella cosa il minimo che potessi dirgli era ‘vergogna’. Avrei preferito se avesse detto di non averlo visto, così mi sento davvero preso in giro. Magari poi lo sbagliavamo quel rigore, ma per regolamento dovevano farcelo tirare” ha tuonato l’allenatore bianconero.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it