Allegri: “Vedrei Kakà come trequartista, ma ora pensiamo a Bergamo”

Zaccardo, Abate Robinho: è un Massimiliano Allegri che parla a tutto campo di calciomercato. “Zaccardo può giocare al centro e a destra. In difesa siamo in 9 e credo sia un numero giusto e anche a centrocampo e in avanti siamo in buon numero. Credo sia una rosa giusta. Abate e Antonini? In questo momento sono del Milan e non vedo la possibilità che partano anche perché sono importanti per il reparto degli esterni – sottolinea il tecnico del Milan -. Io intanto sono contento dei giocatori che ho. Con la società c’è piena sintonia. Sono andati via quattro giocatori, ora siamo in 22 e credo sia un numero giusto poi vedremo cosa succede da qui al 31 gennaio”.

Non è quasi mai sotto la luce dei riflettori, ma rimane un punto di riferimento per l’allenatore invece Robinho: “E’ un grande campione, il Milan ha bisogno del miglior Robinho e sono felice che sia rimasto. Lui stesso ha detto ieri che vorrebbe passare altri compleanni qui. Domani in campo? Vedremo i tre davanti della scorsa partita hanno fatto molto bene. Kakà? Vedremo da qui al 31 gennaio chi potrà arrivare. Kakà è un campione, il Real lo aveva strapagato e credo che solo Galliani possa risolvere queste questioni. Dove lo vedrei in campo? In mezzo ai tre davanti e ai tre di metà campo”.

Contro l’Atalanta il Milan sarà però chiamato a pensare soltanto al campo e non al calcio dei procuratori e degli affari in entrata e in uscita. “Sarà importante fare dei punti a Bergamo domani. Il mercato lo fa la società. Io rendo delle valutazioni tecnico-tattiche e poi la società osserva cosa può essere utile – spiega Allegri -. Non avremo a diposizione per la partita di Bergamo Emanuelson. Dopo aver avuto un bel periodo all’inizio, ha avuto qualche difficoltà ma alla fine credo che verrà utile, come tutti, in diversi momenti della stagione cosa che sta accadendo anche a Flamini e Traoré. L’importante è che si facciano trovare sempre pronti”.

In attacco si punterà sulla coppia Pazzini-El Shaarawi. “Come media gol la squadra si sta comportando bene. Ci siamo sbloccati e creiamo molto davanti. Pazzini di gol ne ha sempre fatti. Quando è arrivato qui aveva bisogno di andare in forma, ma adesso sta bene e con El Shaarawy stanno trovando diversi gol, ma ci servono le reti anche degli altri e dei difensori” – aggiunge l’allenatore rossonero -. Per quanto riguarda la difesa, invece, Bonera e Yepes si sono ripresi bene ma credo che domani la coppia centrale difensiva sarà Mexes-Zapata”.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE CONFERENZE STAMPA DEI TECNICI DI SERIE A!

Condividi
Nata il 7 ottobre 1982 e laureata in Teorie e tecniche della comunicazione mediale, è giornalista professionista. Lavora al quotidiano Il Giorno. Musica, cinema e sport (tranne i motori) sono le sue droghe.