Coppa d’Africa 2013, Girone C: Mweene tiene a galla lo Zambia. Con la Nigeria è 1-1

Ultimi minuti ancora una volta fatali alla Nigeria, che come capitato contro il Burkina Faso, passa per prima in vantaggio, amministra la gara per farsi poi riacciuffare a fine partita dagli avversari. E’ accaduto contro gli stalloni, è successo di nuovo, stavolta contro lo Zambia campione d’Africa in carica. Un 1-1 maturato al “Mbombela Stadium” di Nelspruit che sa di beffa per le Super Aquile, in rete con Emenike e riprese a 5′ dalla fine dal portiere goleador zambiano Mweene, freddo nel realizzare un calcio di rigore. Amarezza per i nigeriani, che hanno fallito un penalty nel primo tempo; discorso qualificazione rimandato per entrambe all’ultima giornata.

Nello Zambia, mister Renard lascia fuori a sorpresa Mbesuma, in gol contro l’Etiopia, preferendogli Mayuka; attacco di peso per la Nigeria, con il trio Musa, Emenike, Moses all’assalto dei Chipolopolo. Tanti sbadigli e partita abbastanza abbottonata nei primi minuti di gioco a Nelspruit, dove il pessimo stato del terreno di gioco del “Mbombela Stadium” non favorisce lo spettacolo tra due formazioni bloccate anche dall’importanza del risultato; Kalaba prova a svegliare l’incontro con un tiro potente che esce di poco, ma è la Nigeria a divorarsi la possibilità di passare in vantaggio al minuto 26, quando Nkausu atterra ingenuamente in area Musa, provocando un calcio di rigore che Obi Mikel fallisce incredibilmente calciando a lato. Secondo penalty consecutivo sbagliato contro lo Zambia, che scampato il pericolo si getta in avanti, sfiorando la rete del vantaggio prima con una punizione velenosa di Chisamba, quindi con un bel colpo di testa di Sunzu che si spegne sul fondo. L’equilibrio persiste anche ad inizio ripresa, ma cade bruscamente al 57′, quando le Super Aquile nigeriane passano: fa tutto Emenike, che recupera palla, salta con un dribbling secco un avversario e brucia Mweene in maniera imparabile, segnando il suo secondo gol nella coppa. Zambia colpito dalla rete nigeriana, all’attacco più per inerzia che con azioni manovrate: Kalaba si divora il gol del pareggio, emulato poco dopo dal neo entrato Mbesuma. Colpo di scena a 5′ dalla fine, quando il laziale Onazi trattiene ingenuamente in area Mayuka: calcio di rigore per lo Zambia, dal dischetto si presenta il portiere goleador Mweene che spiazza il collega Enyeama. Gara che non concede ulteriori emozioni: a Nelspruit è 1-1.

ZAMBIA – NIGERIA: 1-1

Zambia (4-4-2): Mweene; Nkausu, Mbola, Sunzu, Musonda; Chisamba (66′ M.Mulenga), Kalaba, Chansa (73′ Sakuwaha), Sinkala; Mayuka, C.Katongo (66′ Mbesuma). A disp.: Chamanga, Chivuta, Kasonda, Himonde, J.Mulenga, F.Katango, Munyao, Njobvu. All.: Renard.
Nigeria (4-3-3): Enyeama; Onazi,  Omeruo, Oboabona, Echiejile; Igiebor (76′ Obiora), Obi Mikel, Ogude; Moses (79′ Ideye), Musa (89′ Uche), Emenike. A disp.: Ejide, Reuben, Yobo, Agbim, Oshaniwa, Egwueke, Uzoenyi, Mba. All.: Keshi.
Arbitro: Grisha (Egitto)
Marcatori: 57′ Emenike (N), 85′ rig.Mweene (Z)
Note: ammonizioni: Sinkala (Z), Oboabona, Musa, Emenike (N); espulsi: Al 26′ Obi Mikel (N) sbaglia un calcio di rigore

CLASSIFICA – GRUPPO C

1/a giornata
Zambia-Etiopia: 1-1
Nigeria-Burkina Faso: 1-1

2/a giornata
Zambia-Nigeria: 1-1
Burkina Faso-Etiopia

SQUADRAP.tiGVNPGFGSDR
Zambia22020220
Nigeria22020220
Etiopia11010110
Burkina Faso11010110
Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.